Altri arrivi nell’Amatori Gela. Si tratta di tre calciatori gelesi che hanno contribuito a scrivere la storia dei biancazzurri, come Francesco Italiano, difensore di 29 anni, che con il Gela ha anche calcato i campi di serie C1, indossando la fascia di capitano.

Se la «guerra» per il titolo sportivo ci aveva accompagnato negli ultimi raggi di sole sotto l'ombrellone, quella sul «nome» potrebbe aprire scenari ancor più infuocati, essendo che siamo già alle carte bollate.

«Abbiamo appreso con profondo rammarico e un centinaio di perplessità la mancata assegnazione della Prima Categoria al Comune di Gela».

Primi arrivi in casa Amatori Gela. Ufficiali i tesseramenti del forte difensore centrale Gaetano Buttiglieri, classe ‘85, originario di Butera e vari trascorsi con squadre del nord ed in Sicilia con Caltagirone, Sammichelese, Comiso, Atletico Gela.

Sarà ricordato in Sardegna con un “Memorial di calcio” Gabriele Cipolla, il ragazzo di 14 anni figlio di un niscemese che la sera del 17 giugno scorso perse tragicamente la vita a Serramanna travolto da un treno.

Nel corso dei controlli eseguiti dalle pattuglie dalla Polizia Stradale di Caltanissetta e del distaccamento di Gela lungo le strade della provincia due conducenti sono stati trovati positivi al test alcolemico e denunciati.

Come se già non bastasse l’immondizia e la carenza d’acqua adesso arriva anche la «psicosi Samara» a turbare e animare questo week end gelese di fine agosto. Ieri, intorno alle 23, Via Fontanarossa a Macchitella è stata invasa da oltre un centinaio di adolescenti che, tra grida e fuggi fuggi, sono partiti alla ricerca di Samara Morgan, la protagonista dell’Horror Cult giapponese «The Ring», che da qualche mese a questa parte sta apparendo misteriosamente in diverse città del Sud Italia.

Agosto 1973, nel Bronx di New York, DJ Kool Herc dava vita al movimento che avrebbe rivoluzionato il modo di fare musica nel mondo, l’Hip – Hop che da lì a breve sarebbe diventato una vera e propria cultura metropolitana. Agosto 2019, a poche decine di metri da quello che è stato tristemente conosciuto come il quartiere «Bronx» della città, ma con un panorama che non ha nulla da invidiare alla West Coast Californiana, va in scena uno degli appuntamenti più importanti per la vasta comunità Hip-Hop della città.

Cala il sipario sul Premio «Eleonora Lavore» che per quest’anno premia il Jazz della catanese Giordana Falasaperla che conquista pubblico e giuria con un’intensa interpretazione del super classico «At Last», scritto nel 1941 da Mack Gordon e Harry Warren per Glenn Miller e la sua orchestra e poi portato al successo nel 1960 da Etta James.

Comincia domani la grande avventura di miss Italia per Giorgia d'Errico e Maria Teresa Corso. A Noto, nei giorni scorsi, hanno conquistato il pass per le semifinali nazionali del concorso di bellezza Missi Italia, che iniziano domani a Mestre.