Quattro artisti niscemesi hanno esposto recentemente le loro opere nella mostra intitolata “Natale in arte” allestita nel Palazzo ducale di Palma di Montechiaro.

L’Associazione nazionale bersaglieri, presieduta dal luogotenente Salvatore Sentina, ha chiesto e ottenuto dal vescovo Rosario Gisana la nomina di guida spirituale della locale sezione del parroco della chiesa “Sacro cuore di Gesù” don Giuseppe Cafà, vicario foraneo di Niscemi.

Sono tornati a vedersi dopo 65 anni 13 degli ex alunni e compagni di classe degli insegnanti Laura Tinnirello e Carlo De Petro che dall’anno scolastico 1953/54 al 1958/59, frequentarono il quinquennio della scuola elementare al plesso Trappeto (via Bandiera) e che parteciparono come scolaresca anche all’inaugurazione dello stesso Plesso elementare.

Incetta di medaglie e trofei dei ballerini della Dance cool, associazione di danza sportiva diretta dai maestri Gaetano Parisi e Maria De Los Sueños, a “L’isola che danza”, gara a carattere regionale organizzata dalla Federazione italiana danza amatori (Fida) e che si è svolta a Bagheria.

È stata notevole in occasione delle elezioni per il rinnovo dei componenti del Consiglio d’Istituto l’affluenza alle urne da parte dei genitori degli studenti che frequentano l’Istituto d’istruzione superiore “Leonardo da Vinci” della città diretto dal professor Salvatore Parenti.

Continua l’impegno dell'associazione Fai antiracket e Antiusura «Ninetta Burgio», volto all’affermazione dei processi di legalità e come presidio indispensabile che garantisce supporto ed assistenza morale e burocratica anche all’atto di presentazione delle denunce, agli operatori economici che dovessero trovarsi esposti a richieste di pagamento del “pizzo” da parte del racket delle estorsioni o a pressioni usuraie.

Il Soroptimist Club, presieduto da Rosaria Maria Caputo, aderendo al progetto internazionale «Orange the world» (il mondo arancione) attuato col motto “Decido io”, è impegnato in città fino al 10 dicembre in una campagna di attivismo della durata di 16 giorni contro la violenza sulle donne.

Sono tre i maratoneti niscemesi militanti in due società sportive che continuano a gareggiare nella corsa campestre e su strada a lunga distanza, sia in termini chilometrici che territoriali.

Pagina 1 di 115