Gela: torna dopo otto mesi e solleva al cielo il trofeo del cinquantesimo. Di Mauro domina al Club Nautico. «Il mio tennis è... leggerezza» Featured

Martedì, 05 Giugno 2018 07:18 Written by  Published in Sport

Torna in campo, piazza il suo miglior tennis e alza il trofeo che lo incorona: è lui il re del torneo. Eder Di Mauro ha vinto al Club Nautico, scolpendo il suo nome sull’albo dell’edizione numero 50. 

Tornava dopo una squalifica di otto mesi per una “quisquiglia” con un giudice di linea. Lui, che sul campo la mosca al naso ogni tanto gli salta, aveva accettato il verdetto. Ma la racchetta non l’aveva messa mai da parte, allenandosi per tornare in forma. Al Nautico era partito con umiltà, dai sedicesimi (piezz’è ccore). Aveva affrontato avversari forti, subendo a tratti, piazzando poi i suoi colpi “senza scampo”. Come in semifinale, quando si è trovato di fronte Luciano Caminiti.

Un filotto di quattro partite fino alla finalissima. Dall’altra parte della reticella c’era nisseno Massimo Giuffrida, che in semifinale aveva battuto un altro gelese da tabellone: Giacomo Gulizzi. A quel punto Di Mauro ha calato la maschera sparando palle su palle. Due a zero e partita vinta contro un avversario di valore. Il segreto? «Mi alleno – racconta, dopo aver dedicato la vittoria alla bella moglie Anna – tengo ovviamente al risultato. Ma affronto tutto con leggerezza, cerco di divertirmi anche se rimane pur sempre una competizione. Se mi prendessi troppo sul serio sono sicuro che perderei». Battaglia finita, vittoria è stata. Ora un po’ di relax? «Non si può – dice scherzando – ora bisogna preparare il Torneo Eni». Altri colpi da mettere in campo. Dritto, rovescio, volèe. Pensando sempre alla vittoria. Ma con leggerezza.

 

(Sopra, nella foto, un momento della premiazione. Da sinistra Ennio Greco, Eder Di Mauro, Massimo Giuffrida, Giuseppe Morselli e Francesco Barone. Accanto, a sinistra, Di Mauro con la moglie Anna).

Last modified on Martedì, 05 Giugno 2018 07:47
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.