Niscemi: pioggia torrenziale in città e nel territorio, allagamenti di cantine, garage e strade. Caditoie otturate, pali e tralicci caduti

Lunedì, 25 Settembre 2017 09:36 Written by  Published in People

La violenta pioggia torrenziale di ieri mattina, accompagnata da tuoni e fulmini, ha provocato danni e disagi.

La pioggia abbattutasi in città e nel territorio ha causato allagamenti di cantine, garage, la caduta di pali e di un traliccio della linea telefonica in contrada Vituso e soprattutto, il trascinamento di detriti cartacei, plastici e altro, che hanno irrimediabilmente otturato le caditoie nel viale Mario Gori, in via Aldo Moro e nei quartieri della città siti nella zona bassa. Ciò ha impedito il normale deflusso dell’acqua, con la conseguenza che si è ingrossata nelle strade ed ha iniziato a scorrere a fiume fino ad allagare, garage, cantine e lasciato impantanati diversi automobilisti.A Largo Spasimo dove confluisce tutta l’acqua piovana delle zone alte della città, si è verificato lo scorrimento di una piena di acqua impressionante che ha raggiunto l’altezza di circa un metro, determinando lo spegnimento dei motori dei veicoli in transito nel luogo, alcuni dei quali hanno anche rischiato di essere trascinati.

Nella Sp 12 Passo Cerasaro, all’altezza del ponte, il violento temporale ha causato la caduta nella strada di grossi massi e pietre dalla collina, nonché di terra che hanno formato cumuli di fango misti a grossi detriti, che hanno reso impossibile il transito veicolare. Il servizio comunale di protezione civile, di cui è responsabile l’architetto Pino Cincotta, già allertato dell’ondata di maltempo in arrivo, con la collaborazione dei volontari delle associazioni di protezione civile Polpen, Rangers e del soccorso, dei carabinieri del Comando stazione, della polizia municipale e dell’impiego del personale tecnico e degli operari dell’ufficio manutenzione del Comune, si è subito attivato con attività di perlustrazione delle zone più critiche dell’abitato e del territorio.

Alle attività di monitoraggio dell’ondata di maltempo, di perlustrazione e degli interventi, hanno anche partecipato personalmente l’assessore Alessandro Mongelli delegato alla protezione civile ed il presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici.Le caditoie delle strade sono state ripulite subito dopo il temporale da tutti i detriti che li otturavano dai volontari di protezione civile ed anche la strada di contrada Vituso è stata liberata dal traliccio della Telecom caduto. In via Roma è stato subito risistemato un tombino che era saltato a causa della pioggia, mentre la Sp 12 Passo Cerasaro, è stata transennata e chiusa al transito veicolare in attesa che la Provincia intervenga per la rimozione di tutti i detriti e dei cumuli di fango dalla strada. «Un grande lavoro di squadra - ha detto l’assessore Alessandro Mongelli- che ha dato risultati». Le violente piogge torrenziali autunnali, sono abbastanza temute nel territorio perché sono spesso causa di ingenti danni ed allagamenti di abitazioni, cantine e garage.

Last modified on Lunedì, 25 Settembre 2017 09:37
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.