Buon risultato per gli atleti del team velico del club nautico Gela guidato dal tecnico Giuseppe Amodeo e dal direttore sportivo Francesco Barone. Matteo Di Dio, il più giovane degli agonisti del sodalizio gelese conquista il secondo posto nella 4° prova Optimist cadetti del trofeo del comitato 2019 a Mondello.

Si è fatta onore Sefora Spinello, atleta dell’associazione sportiva “Tiger school” diretta dalla maestra Sonia Primato e dall’istruttore Alessandro D’Izzia, al Campionato italiano di distensione su panca para powerlifting che si è svolto a Grottaglie, località della provincia di Taranto. Tricolori ai quali hanno partecipato atleti provenienti da tutta l’Italia.

La storia si ripete, oltre trent'anni dopo. Dal padre, al figlio, in pieno stile Di Dio. Nessun riferimento religioso, a meno che non si voglia assegnare al calcio questa etichetta.

Il 25 febbraio 2019, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la mozione “Riesi Plastic Free”, presentata dalla consigliera del MoVimento 5 Stelle, Santina Rosa Sanfilippo.

Nei giorni scorsi si sono svolti a Ostia i Campionati Italiani di Società per atleti special olympics riservati a tesserati per le varie società provenienti da tutta Italia.

Un nuovo volto in casa Gela Fc. Il club giallonero, infatti, ha perfezionato l'arrivo  dell'argentino con passaporto italiano Francisco Mazzola.

Sei maglie rosse adesso sfrecciano sulle piste delle principali classiche del pedale in Sicilia, sono sei ciclisti gelesi che hanno artigliato il titolo di campione regionale. Un successo per gli alfieri dell'Asd Veloclub Gela tributato nei giorni scorsi al XVI Trofeo «Angelo Custode» gara riservata ai ciclisti amatoriali che si è disputata a Priolo Gargallo.

Antonino Roberto Carcione dell'ASD Salvatore Zuppardo di Gela è il vincitore, nella categoria super gentleman A, della 16/a edizione del Trofeo Angelo Custode di Priolo Gargallo in provincia di Siracusa.

Nuovo arrivo in casa Melfaʼs Gela Basket, il play maker Alessandro Amoroso, 25 anni, si è unito alla rosa dì coach Salvatore Bernardo.

Domenica mattina, Piazza Sant’Agostino è ridotta alla solita discarica, frutto dei consueti bagordi della movida del sabato sera. Una scena che i residenti della zona sono abituati a subire ogni settimana. Ma oggi è diverso, in questo quadro in bianco e nero che racconta solo degrado, arriva all’improvviso una pennellata di colore. Un uomo, con uno scatolone di cartone, si da da fare per ripulire lo scempio.