Gela come il lunapark dell'orrido nella notte dell'antivigilia di Capodanno. 

Un sabato notte movimentato con inseguimenti e pestaggi che hanno costretto agli straordinari le pattuglie di Polizia e Carabinieri, impegnate sul posto anche con unità d'appoggio (cinofili e Nucleo prevenzione crimine).

Sta per iniziare, a palazzo di Città, la seduta di consiglio comunale che prevede come unico punto all'ordine del giorno la mozione di sfiducia.

L'appello dovrebbe essere chiamato alle 10.30. 

Due auto sono state danneggiate da un incendio di sospetta natura dolosa divampato nel cuore della notte a nel quartiere delle case popolari di Marchitello. 

Sono in corso di accertamento le cause di un incendio che ieri sera, intorno alle 21, ha distrutto un'abitazione rurale in contrada Vituso, a pochi chilometri da Niscemi.

Rissa al mercato settimanale ieri mattina tra soggetti che orbitano nel commercio itinerante.

Terranova di Pollino, Regno delle Due Sicilie, Novembre, Anno Domini 2017. Tre è il numero perfetto, recita un vecchio adagio popolare. Sì, perché il calendario annovererà tre avvenimenti da ricordare il 6 novembre. L'elezione del nuovo Governatore, infatti, coincide con il terzo anniversario della strage sociale ed economica di Gela. Correva il 6 novembre 2014 quando da Roma veniva somministrato il protocollo nefasto.

In fiamme, nella notte, in via Madonna del Rosario, una Nissan X-Trail intestata all'editore di Visione di Oggi, Gaetano Tascone, 38 anni.

Avviate da Caltaqua verifiche su campioni di acqua dopo la decisione intraprese dal sindaco Salvatore Chiantia di vietare l’uso alimentare in seguito alla comunicazione pervenuta dall’Asp.

Un agente di polizia è rimasto contuso oggi, nella tarda mattinata, a seguito di un incidente stradale avvenuto in via Venezia. 

Il poliziotto, in servizio per un normale giro di pattugliamento, era in sella a una motocicletta d'ordinanza quando, per cause in corso di accertamento è finito al suolo. Sul posto sono intervenuti i colleghi del commissariato e una pattuglia dei vigili urbani.

Non è chiaro ancora se un altro mezzo abbia ostacolato o tamponato la moto dell'agente di Polizia.

Arrivata a Gela esattamente un mese fa per eseguire l'escavo del canale di uscita del porto rifugio, la motonave draga era chiamata oggi a lasciare il porto per fare ritorno alla base, in Veneto. Ma ha avuto grosse difficoltà di manovra.