Mentre il sindaco, Lucio Greco, prova a chiudere il cerchio nella composizione della Giunta Comunale, il commissario straordinario, Rosario Arena, si appresta a concludere il proprio mandato cedendo le competenze che ancora detiene in sostituzione del nuovo Consiglio Comunale.

Il Popolo della Famiglia commenta il successo di Fabio Nalbone a Gela con il 10% di preferenze per le elezioni Europee, ottenuto senza apparentamento con cordate e big della politica.

Con l'hashtag "se la ami la illudi, ma a quando la riapertura del Giudice di Pace promessa in campagna elettorale?" Il consigliere Meli punzecchia il sindaco. Lo fa con un post su Facebook canzonando un po’ lo slogan (“se la ami la cambi”, riferito alla città... appunto) utilizzato dal sindaco, Conti durante la campagna elettorale. A Conti l'ex assessore rimprovera di avere «illuso» i cittadini. 

Ore 14: proclamati i consiglieri! Gela come Caltanissetta e Bagheria: alla maggioranza vanno 15 seggi. Così ha deciso l'Ufficio Elettorale Centrale, oggi, intorno alle 14, esattamente 10 giorni dopo il ballottaggio e 24 dopo il primo turno, ha concluso le operazioni di verifica. Un lavoro fatto con scrupolo dalla commissione, presieduta da un magistrato, il capo dei Gip del Tribunale, Lirio Conti. È stato lo stesso giudice a comunicare la notizia ai giornalisti presenti. Prima di una breve pausa pranzo e della ripresa dei lavori prevista per le ore 15. Restano infatti da completare le ultime scartoffie. Ma la decisione, nell'aria da giorni, è adesso ufficiale.

Una settimana dopo la notte del ballottaggio, che ha sancito la vittoria di Lucio Greco e del suo Progetto Civico, niente è ancora definito se non la carica di primo cittadino, conquistata per l’appunto dall'avvocato al secondo tentativo, dopo quello non andato in porto nel 2015. Non c’è ancora l’ufficialità degli eletti in Consiglio Comunale, la Commissione elettorale è ancora al lavoro e potrebbe sciogliere le riserve già domani mattina.

Se la dovessimo raccontare con una metafora calcistica il Partito Democratico gelese aggancia il treno – salvezza all’ultimo minuto di recupero dell’ultima giornata di campionato. 

Essendo che fuoriclasse in squadra non ne abbiamo e che l'unico fenomeno che conosciamo, l'amato cardinal Kempes, da un po' di mesi ha il «rigetto da tastiera», ci siamo rassegnati a fare l'unica cosa che, con umiltà, proviamo a fare da tanti anni (non sempre con successo): i giornalisti.

A meno di quattro giorni dall’esito del ballottaggio il Patto del Nazareno in salsa gelese, così come è stata ribattezzata la “strana alleanza” tra Pd e Forza Italia che ha portato alla vittoria alle Amministrative di Lucio Greco, sta ancora riempiendo le pagine delle cronache nazionali. Dell’inusuale matrimonio “azzurro-dem” ne ha parlato addirittura il comico Maurizio Crozza nella sua copertina del lunedì a “Che tempo che fa”. 

Domani (giovedì, 16 maggio) potrebbe essere il giorno giusto, quello della proclamazione dei 24 consiglieri comunali. Il condizionale a questo punto diventa d'obbligo, atteso che le uniche parole ufficiali sulla data sono quelle del commissario straordinario, Rosario Arena, che stamattina ha accolto in municipio il sindaco, Lucio Greco.

La cerimonia di insediamento del sindaco, Lucio Greco, il saluto del commissario straordinario, Rosario Arena. Preceduti dal ringraziamento e dal conferimento degli encomi ai funzionari.