È Manlio Messina è il nuovo assessore regionale al Turismo, sport e spettacolo. Lo ha nominato, oggi, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. E al già coordinatore regionale di Fratelli d’Italia sono immediatamente arrivate le congratulazioni del gruppo gelese del Movimento fondato da Giorgia Meloni.

Duecento persone, forse più, con una quindicina di mezzi agricoli al seguito per una città che si ribella all'isolamento, che affida la sua voce a un comitato civico al quale aderiscono gruppi consiliari, sindacati, associazioni datoriali. Una strada chiusa da sei mesi, l'altra che rischia di fare la stessa fine, con un fronte di frana che continua a muoversi. È la storia della Sp12 e la Sp10, che oggi rischiano di spingere Niscemi verso l'isolamento. 

Queste strisce blu non s’hanno da fare, almeno non nei termini previsti finora dall’Amministrazione. L’ammonizione di vago sapore «manzoniano» è arrivata questa mattina dalla conferenza dei capigruppo, richiesta dal gruppo consiliare di Avanti Gela, composto da Salvatore Scerra e Gabriele Pellegrino.

Acque agitate in casa Ghelas dove, nei giorni scorsi, c'è stata la presa di posizione dell'amministratore delegato Gianfranco Fidone, il quale ha inviato una lettera a Comune, Prefettura, Procura e sindacati, lamentando la carenza di liquidità e le posizioni creditorie che la multiservizi vanta nei confronti del Comune.

L'arrivo in città del segretario regionale del Pd, Davide Faraone, ha riaperto il dibattito sul tema delle bonifiche. 

La Lega continua a strutturarsi sul territorio siciliano anche tra i giovani. L'onorevole Andrea Crippa, coordinatore federale dei giovani e vicesegretario della Lega, ha nominato Rosario Spina coordinatore dei giovani leghisti della provincia di Caltanissetta.

Ci sono le bonifiche, ferme al palo da anni, impantanate nel vortice della burocrazia, al centro della visita a sorpresa in città del segretario regionale del Partito Democratico Davide Faraone. 

Dopo il deposito ufficiale al Tar nelle scorse settimane, stanno arrivando nelle ultime ore le prime notifiche del ricorso elettorale presentato dal centrodestra ai danni di quattro delle cinque liste che sostenevano il Progetto Civico di Lucio Greco. Tra i primi a riceverle i componenti della lista «Una Buona Idea» che conta tre consiglieri comunali, nonché una rappresentanza in Giunta, il vice sindaco Terenziano Di Stefano, che annunciano già la costituzione in giudizio.

Si è risolta, per fortuna, la vertenza sul servizio d'ordine previsto il 2 luglio in occasione delle celebrazioni in onore di Maria Santissima delle Grazie. Il corpo di polizia urbana garantirà le attività d'istituto e il supporto alla processione con numero adeguato di agenti.

Riceviamo e pubblichiamo. «‘»

(di Rosario Trainito*)

Gli ultimi tre anni della gestione messinese hanno gettato nel baratro più assoluto la città svendendola alla Tekra e a Caltacqua. In veste di consigliere di maggioranza di una lista Un’Altra Gela, seppur insediato da soli 21 giorni, ho cercato di venire incontro a tutte le richieste avanzatemi dai cittadini, sulla pulizia di zone critiche esposte a rischio fuoco e sulla raccolta dei rifiuti lasciati in giro per i quartieri, anche se i problemi della città sono tanti.