Il Gela ha presentato la domanda di iscrizione. Una richiesta tuttavia incompleta che manca di diversi ed importanti documenti  e che, senza la dovuta integrazione, segnerà la bocciatura della domanda da parte della Lega Nazionale Dilettanti.

É scattato il lungo pomeriggio di passione per i tifosi biancazzurri. Alle 18, infatti, scadrà il termine per poter iscrivere la squadra al prossimo campionato di serie D. Dopo le 18 non sarà più possibile. Al momento i segnali sono drammatici.

La tenuta granitica della super maggioranza a sostegno del sindaco Lucio Greco non sembra spaventare il gruppo di minoranza che, dopo aver preso le misure nelle prime sedute di consiglio comunale, inizia a fare opposizione convinta.

Nuova avventura sportiva per i fratelli Emanuele e Gaspare Caiola. I due cestisti gelesi hanno firmato questa sera il contratto che li legherà per la prossima stagione agonistica con l'ambiziosa  Armerina Basket Academy del presidente La Versa che milita in Serie D.

«La nostra città, come se non bastassero le scelte scellerate e spesso totalmente assenti dei politici del territorio che si sono susseguiti, eredita anche quelle del periodo di commissariamento». 

È Manlio Messina è il nuovo assessore regionale al Turismo, sport e spettacolo. Lo ha nominato, oggi, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. E al già coordinatore regionale di Fratelli d’Italia sono immediatamente arrivate le congratulazioni del gruppo gelese del Movimento fondato da Giorgia Meloni.

Duecento persone, forse più, con una quindicina di mezzi agricoli al seguito per una città che si ribella all'isolamento, che affida la sua voce a un comitato civico al quale aderiscono gruppi consiliari, sindacati, associazioni datoriali. Una strada chiusa da sei mesi, l'altra che rischia di fare la stessa fine, con un fronte di frana che continua a muoversi. È la storia della Sp12 e la Sp10, che oggi rischiano di spingere Niscemi verso l'isolamento. 

Queste strisce blu non s’hanno da fare, almeno non nei termini previsti finora dall’Amministrazione. L’ammonizione di vago sapore «manzoniano» è arrivata questa mattina dalla conferenza dei capigruppo, richiesta dal gruppo consiliare di Avanti Gela, composto da Salvatore Scerra e Gabriele Pellegrino.

Acque agitate in casa Ghelas dove, nei giorni scorsi, c'è stata la presa di posizione dell'amministratore delegato Gianfranco Fidone, il quale ha inviato una lettera a Comune, Prefettura, Procura e sindacati, lamentando la carenza di liquidità e le posizioni creditorie che la multiservizi vanta nei confronti del Comune.

L'arrivo in città del segretario regionale del Pd, Davide Faraone, ha riaperto il dibattito sul tema delle bonifiche.