Fulvio Fontana, 38 anni, originario di Agrigento, è il nuovo segretario generale del Comune di Niscemi. Succede a Luigi Bronte, che due mesi fa aveva lasciato l'incarico per prendere servizio in altro ente.

«Posso garantire il massimo impegno e spirito di abnegazione nell'intraprendere il mandato affidatomi in linea con il programma politico elettorale con il quale ci siamo presentati alla città e che i cittadini hanno scelto e nell'interesse esclusivo della nostra amata Niscemi».

Nessun «ribaltone» in Municipio, dove resta con pieni poteri il commissario straordinario fino a nuove elezioni. Lo ha deciso il Tar Sicilia tra l'attesa dei consiglieri anche se a sensazione il verdetto sembrava scritto.

I fasti certo non sono più quelli d'un tempo. L'ubriacatura del 40 per cento è un lontano ricordo, come tante sono le bottiglie rimaste in frigo per vittorie elettorali non più arrivate. Ma il Partito democratico, almeno in periferia, è ancora vivo. L'appeal non sarà ipnotico come nei tempi migliori. Le truppe, però, tentano di riorganizzarsi. Una ravviata ai capelli, una stirata alla giacca e... di nuovo in pista per la stagione dei congressi e gli appuntamenti elettorali nei due maggiori centri: Gela e il capoluogo, Caltanissetta. 

Concerto stasera alle 20.30 in chiesa Madre, di don Giosy Cento, 72 anni, il presbitero cantautore italiano originario di Ischia di Castro, località della provincia di Viterbo che ha realizzato circa 900 brani e 3 mila e 600 concerti di musica leggera cristiana. Un concerto quello di stasera che è preludio dell’insediamento ufficiale del nuovo parroco della chiesa Madre don Massimo Ingegnoso.

La «pantera» studentesca torna a ruggire con l'arrivo delle prime manifestazioni. Arriva ottobre e tornano le proteste degli studenti, a Gela come nel resto del paese. Oggi è infatti il primo giorno della mobilitazione studentesca nazionale.

Lo incrociamo per caso in una grigia mattina di ottobre. Pantalone chiaro, solito taglio di capelli sbarazzino, come la giacca blu informale. Lo smartphone incollato all'orecchio. Sgomberiamo il campo dal dubbio: nessuna intervista, solo un saluto quello che ci concede il sindaco, Massimiliano Conti.

Un uomo di 35 anni (R.N. le iniziali) è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Gela, durante un servizio straordinario di controllo del territorio.

La domanda è: «Ma se la nuova Giunta doveva essere uguale alla vecchia, perché azzerarla?» A risponderci è il sindaco di Butera, Filippo Balbo, all'indomani della sua scelta. Già, la nuova griglia che, prima di conoscere la risposta del sindaco, è bene ricordare. Quindi, stop, rewind:

Alessandro Mongelli lascia l'esecutivo 15 mesi dopo le elezioni che avevano segnato la scalata di Massimiliano Conti al Comune di Niscemi. Deleghe alla Cultura, Pubblica istruzione e Protezione civile, ha rimesso il proprio mandato nelle mani del primo cittadino.