Pd: Gallè probabilmente lascia la segreteria, primi nomi per la successione. Avanza la linea verde: Di Cristina, Lucchese, Spalletta e gli altri Featured

Lunedì, 29 Ottobre 2018 12:21 Written by  Published in Politica

I fasti certo non sono più quelli d'un tempo. L'ubriacatura del 40 per cento è un lontano ricordo, come tante sono le bottiglie rimaste in frigo per vittorie elettorali non più arrivate. Ma il Partito democratico, almeno in periferia, è ancora vivo. L'appeal non sarà ipnotico come nei tempi migliori. Le truppe, però, tentano di riorganizzarsi. Una ravviata ai capelli, una stirata alla giacca e... di nuovo in pista per la stagione dei congressi e gli appuntamenti elettorali nei due maggiori centri: Gela e il capoluogo, Caltanissetta. 

Il dimissionario segretario regionale Fausto Raciti, non si ricandida. Probabile che segua la stessa linea l'attuale segretario provinciale, Giuseppe Gallé. Per lo storico dirigente dem, riesino di origine, vita e lavoro a Caltanissetta, potrebbe profilarsi un altro incarico, magari nel Pd siciliano.

Da un riesino (d'origine) all'altro se a prendere quota, come sembra, c'è il nome di Peppe Di Cristina, attuale segretario dell'unione comunale di Gela. Potrebbe essere lui il prescelto per il Pd provinciale, anche se nulla è ancora definito. Lui ma non solo. Ammesso che Gallé decida - come sembra - di fare un passo indietro, nelle varie segreterie locali circolano già diversi nomi per la successione. Nessuna candidatura ufficiale, solo voci di possibili candidati. Tutti o quasi accomunati dalla giovane età; a sancire l'opera di svecchiamento (rottamazione?) che non può fermarsi solo nelle stanze di via  Sant'Andrea delle Fratte in Roma - sede della segreteria nazionale - ma avanza anche e soprattutto in periferia.

Ecco perché non ci si può certo sorprendere per i molti under 40, se non 30, dati come papabili per la segreteria provinciale. Oltre a Di Cristina, che di anni ne ha 38, in lizza potrebbero esserci Cristian Spalletta ed Elisa Carbone, rispettivamente vicesindaco di Mazzarino e sindaco di Sommatino che di anni ne hanno 35 e 32. Rosa completata da altri giovani dirigenti nisseni quali Peppe Lucchese, Marco Andaloro e Gabriele Amico, tutti nomi validi e spendibili per la segreteria.

Anche Niscemi, storico serbatoio di voti per il Partito democratico, potrebbe rivendicare "visibilità". Alle ultime elezioni regionali il candidato di Niscemi Massimo Arena ha dato un forte contributo alla lista che poi ha visto premiato l'uscente Peppuccio Arancio. Non solo. La dirigenza Pd niscemese, annovera tra le sue file anche uno storico, militante, Franco Di Dio, uomo d'area moderata e amico personale di uno dei leader siciliani del Pd, Giovanni «Nino» Burtone.

Insomma i nomi non mancano, di carne al fuoco per il dibattito politico provinciale ve n'è parecchia. 

Quindi, le tappe. Che dovrebbero essere limitate alle prossime settimane.

Il segretario nazionale, Maurizio Martina, appena ieri dichiarava conclusa la sua esperienza, annunciando le dimissioni e fissando per l'11 novembre la probabile convocazione dell'assemblea nazionale che dovrà portare il Pd verso il congresso. Verosimilmente a febbraio. E prima di quella data dovranno essere decise le segreterie locali.

Le bottiglie sono ancora in frigo, l'umore non è dei migliori. M5S e Lega spaventano. E in questo contesto il Pd locale si prepara alla fase di rilancio. Vita o morte, risalita o precipizio. Il filo rosso che separa rinascita ed estinzione (elettorale) è veramente sottile.

 

(In alto, incorniciate dal riquadro rosso, le foto di sei possibili candidati alla segreteria del Pd, ovvero, da sinistra in senso orario, Peppe Lucchese, Peppe Di Cristina, Elisa Carbone, Franco Di Dio, Gabriele Amico e Christian Spalletta; al centro dell'articolo, da sinistra, Fausto Raciti, Giuseppe Gallé e Peppe Di Cristina, rispettivamente segretari regionale, provinciale e cittadino del Pd).

 

Last modified on Martedì, 30 Ottobre 2018 10:51
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.