Sanità: mancata stabilizzazione del personale precario di ospedali e uffici, protestano i lavoratori. I sindacati chiedono risposte all’Asp Featured

Sabato, 18 Novembre 2017 11:38 Written by  Published in Politica

Tensioni sul comparto sanitario provinciale per la mancata stabilizzazione del personale precario di ospedali e uffici.

I lavoratori, martedì scorso, hanno dichiarato lo stato di agitazione. Ieri mattina si sono riuniti davanti agli uffici dell’Asp, in via Cusmano, a Caltanissetta, per un’assemblea sit-in. Annunciano che, in mancanza di un concreto segnale dal management dell’Asp, l’azione di lotta verrà inasprita con la proclamazione di una giornata di sciopero. Nel documento inviato al direttore generale dell’Asp, Carmelo Iacono, censurano la mancanza di risposte in ordine al piano di stabilizzazione «nonostante i numerosi incontri». E chiedono di sapere se l’Asp abbia destinato risorse di bilancio per procedere alle assunzioni definitive.

Il documento è stato firmato dai segretari provinciali di FP Cgil, Giovanna Caruso, Fp Cisl, Floriana Russo Introito e Fpl Uil, Carmelo Centorbi. Una vertenza che alimenta le tensioni in un settore, quello della sanità, dal forte impatto sociale.

Tutto questo nella settimana in cui medici e odontoiatri della provincia sono chiamati alle urne per eleggere i rappresentati in seno al Consiglio dell’Ordine. Chiamata al voto anche per l’Ipasvi, collegio professionale che riunisce infermieri, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia. Si vota in entrambi i casi da oggi a lunedì, tre giorni nei quali gli aventi diritto potranno esprimere la loro preferenza nei due seggi allestiti a Caltanissetta. I medici votano nella sede dell’Ordine, in via Medi. Gli infermieri negli uffici dell’Ipasvi, in via De Gasperi.

Elezione molto sentita anche quella per il Collegio Ipasvi: urne aperte in via De Gasperi.

Nei giorni scorsi un gruppo di iscritti ha lanciato una provocatoria petizione sul web invocando la massima trasparenza. Propongono la creazione di un elenco nominativo degli iscritti, affinché ogni votante apponga la firma al momento dell’espressione del voto. Inoltre, chiedono la visione delle schede su uno schermo durante le operazioni di scrutinio.

Last modified on Sabato, 18 Novembre 2017 11:43
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela e dei comuni del comprensorio. In particolare Niscemi, Riesi, Butera e l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.