Parte la volata per l'Ars: da Arancio a Ventura, almeno 10 i candidati nel Sud provincia. Venerdì l'abbraccio di Musumeci, il 24 arriva Micari Featured

Domenica, 10 Settembre 2017 14:24 Written by  Published in Politica

Li avevamo lasciati sotto l'ombrellone, accaldati dal solleone, spaccati da una disputa sulle (troppe) leadership. Sono trascorse appena un paio di settimane e li ritroviamo con dipinta sulle facce una mano di ritrovato entusiasmo, tutti uniti, o quasi, a sostegno del candidato presidente Nello Musumeci.

Venerdì si sono dati appuntamento a Villa Palmeri, a Termini Imerese, per la prima uscita del candidato presidente. Come il popolo del Nord, che si riunisce per vuotare le ampolle di acqua del Po, le destre si sono ritrovate nella città termale per dichiarare pieno sostegno a Musumeci. Contro la sinistra di Crocetta e il populismo dei Cinquestelle. C'era una nutrita pattuglia di gelesi.

Un gruppo, quello che da anni oramai lavora sotto l'effigie di Fratelli d'Italia e al quale - proprio Musumeci - potrebbe chiedere di schierare un candidato per l'Ars. Identikit già tracciato: risponde al nome di Gaetano Minardi.

A destra, ovvero, al centrodestra, si ispirano almeno cinque di quei dieci o più candidati che si preparano a scendere nell'agone della campagna elettorale che ci accompagnerà fino al voto del 5 Novembre.

Pino Federico guiderà la lista di Forza Italia. Al Cavalier Berlusconi, che annuncia di voler prendere casa in Sicilia, hanno già detto sì anche Adriana Ricotta, ex commissario Udc a Caltanissetta e il vicecoordinatore regionale Michele Mancuso. Tra loro si annuncia battaglia all'ultima preferenza per un seggio che alla vigilia viene dato per certo

Medita la discesa in campo anche Lucio Greco, leader del movimento "Un'altra Gela", corteggiato dall'attuale ministro degli Affari esteri, Angelino Alfano. Alla stessa lista (Alternativa Popolare) potrebbe aderire Gianluca Micciché.

Sembra infatti che tra l'ex assessore regionale alla Famiglia e il leader di Sicilia Futura, Salvatore Cardinale, non sia scoccata la scintilla.

Il mancato appoggio di Micciché rischia di indebolire la lista dei "Futuristi" ai quali ha già dato la propria adesione l'ex assessore comunale all'Ambiente, Giuseppe Ventura.

All'area di centro guardano anche Massimiliano Falvo, già segretario cittadino di Forza Italia, corteggiato dall'Udc di Cesa e Angelo Bellina, ex assessore comunale a Riesi.

Il Movimento Cinquestelle è pronto a schierare Nuccio Di Paola; probabile tandem con Ketty Damante.

A sinistra prende corpo la candidatura di Ennio Di Pietro nel Megafono.

In casa Pd si preparano alla convention del candidato governatore Fabrizio Micari, atteso in città tra due settimane (si parla del 19 o 24 settembre).

Certa la presenza nella lista Dem di Giuseppe Arancio; lista alla quale potrebbe aderire Massimo Arena, dirigente degli Affari generali del Comune di Niscemi, il quale si è portato avanti con il lavoro dando alle stampe un (elegante) manifesto in bianco e nero. Lo slogan è abbastanza chiaro: «Da cinquant'anni un niscemese manca all'Ars: Torniamoci».

Cinquanta giorni al voto o poco più: il clima è già rovente.

Last modified on Domenica, 10 Settembre 2017 18:43
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela e dei comuni del comprensorio. In particolare Niscemi, Riesi, Butera e l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.