Gela: i ricorsi diventano due, entro domani l'incarico a un legale. Si procede sia al Tar che al Cga, Spada di Damocle sull'esito delle elezioni Featured

Martedì, 11 Giugno 2019 10:03 Written by  Published in Politica

Non uno, ma ben due ricorsi pendono sul destino e sul futuro dell'Amministrazione Greco. Nessuna notizia ufficiale ancora, ma le voci che si rincorrono tra gli ambienti politici si fanno sempre più insistenti.

Oggi dovrebbe essere il giorno in cui i firmatari del ricorso, l'intera coalizione di centrodestra al completo o quasi, dovrebbero dare mandato a un noto amministrativista palermitano di depositare i due plichi, uno diretto al Tar di Palermo e uno al Cga.

Due ricorsi.

In quello diretto al Tribunale Amministrativo di Palermo, i riflettori sarebbero puntati su presunte irregolarità commesse durante la presentazione delle liste. Secondo i ricorrenti, al momento della raccolta delle firme, le liste complete dei candidati non sarebbero state presenti nella documentazione allegata così come previsto dalla legge e sarebbero state aggiunte solo in un secondo momento. A sostegno di questa tesi ci sarebbero filmati, foto e testimonianze che in queste settimane sarebbero state raccolte in un plico di oltre 80 pagine. La richiesta ai giudici palermitani sarebbe quella dell'esclusione delle liste coinvolte con relativo riconteggio dei voti ed, in subordine, addirittura l'annullamento del voto per irregolarità amministrative.

Un'Altra Gela.

Il secondo ricorso invece, sarebbe diretto al Cga, e contesterebbe la riammissione della lista Un'altra Gela, l'ammiraglia della coalizione a sostegno di Lucio Greco, dopo che il Tar aveva annullato l'esclusione della stessa ad opera dell'Ufficio Elettorale comunale. L'esclusione di Un'altra Gela cambierebbe totalmente gli equilibri degli eletti in consiglio comunale oltre che stravolgere le percentuali relative ai candidati a sindaco. Quali possano essere gli effetti di un possibile accoglimento del Cga è difficile dirlo, senza conoscere a fondo il contenuto del ricorso, certo è che la vicenda sta creando diverse tensioni all'interno della maggioranza e anche dell'opposizione.

Scenari futuri.

Più volte lo stesso Lucio Greco, nel suo discorso di insediamento ha fatto riferimento all'eventualità di un possibile ricorso, stigmatizzando la scelta dei ricorrenti e non è un caso che la vicenda relativa all'elezione del vice presidente del Consiglio Comunale sia stata rinvita a martedì 18 giugno, dopo cioè l'eventuale scadenza per il deposito della documentazione al Tar. Nella coalizione di centrodestra intanto le bocche più che cucite sono sigillate, nessuno sembra sapere nulla dell'intera vicenda, anche se a denti stretti nessuno smentisce ufficialmente che il ricorso sarà presentato. L'impressione è che l'annuncio ufficiale possa arrivare nel tardo pomeriggio di domani o, al più tardi, giovedì.

Last modified on Martedì, 11 Giugno 2019 10:48
Jerry Italia

Giornalista, appassionato di musica, un passato da musicista e presentatore, ha lavorato come esperto di comunicazione negli enti locali. Colleziona vinili, in particolare di blues.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.