Gela: consiglio comunale, la proclamazione è questione di ore. Ma potrebbe anche slittare a lunedì. Uno, due, tre o quattro i seggi in bilico? Featured

Mercoledì, 15 Maggio 2019 21:42 Written by  Published in Politica

Domani (giovedì, 16 maggio) potrebbe essere il giorno giusto, quello della proclamazione dei 24 consiglieri comunali. Il condizionale a questo punto diventa d'obbligo, atteso che le uniche parole ufficiali sulla data sono quelle del commissario straordinario, Rosario Arena, che stamattina ha accolto in municipio il sindaco, Lucio Greco.

E proprio al termine della cerimonia ha salutato giornalisti e pubblico presente con un arrivederci «alla prossima settimana» per la seduta di insediamento, che potrebbe essere indetta tra lunedì e mercoledì prossimo.

Sì, perché anche in quella circostanza, sarà Arena, ancora in carica con i poteri del consiglio comunale, a cedere il simbolico testimone dell'organo elettivo ai 24 consiglieri. Ieri si è spogliato della carica di sindaco, durante una cerimonia carica di emozione, a inizio della quale ha conferito encomi solenni al personale che lo ha assistito in questi otto mesi.

Capitolo seggi, ancora con qualche se...

Resta in piedi la storia dell'attribuzione su base 14 o 15, secondo come la cifra elettorale della maggioranza (14,4) venga arrotondata, per eccesso o per difetto. I seggi in bilico non sarebbero uno ma addirittura quattro. Motivo?

Questa la ricostruzione di Today24. C'è il seggio di Sara Silvana Cavallo, terza nella lista Avanti Gela. Poi quello di Antonio Cuvato, secondo nella lista del Movimento Cinquestelle. E finora la questione sembrerebbe legata a questi due candidati. C'è anche l'ipotetico seggio di Romina Morselli, quinta nella lista Un'Altra Gela. Infine - a sorpresa - in queste ore ballerebbe pure il seggio di Carlo Romano, terzo nella lista Azzurri per Gela.

Don't panic.

Nessuno si allarmi, sono solo ipotesi. La partita sembra ancora in gioco, almeno fino alla proclamazione. 

Cuvato spera nel secondo seggio dei Cinquestelle. 

«Da oggi - scrive stamattina l'esponente M5S sulla sua pagina social - Gela ha un sindaco e avrà comunque una maggioranza in consiglio. La maggioranza viene stabilita in 14 consiglieri su 24 dagli enti locali della Regione Siciliana e a breve la Commissione elettorale potrà confermare i 14 o reinterpretarla, assegnandone 15 a causa di una legge scritta malissimo».

Sara Cavallo dal canto proprio incassa i complimenti di amici e sostenitori per un seggio che ritiene suo. Idem fa Carlo Romano, il cui accesso in aula sembrerebbe fuori discussione.

Ma da due giorni, sostanzialmente dall'indomani dell'elezione di Lucio Greco, tra vari esponenti politici circola un «pizzino», una prima (presunta) lista "ufficiosa" dei consiglieri eletti. Fake news o indizio di verità?

L'elenco, premettiamo, è incompleto. Ve lo proponiamo così come ci è stato fatto pervenire. Ci sono solo 23 nomi, non 24. Risulta già trascritto il nome del candidato sconfitto al ballottaggio, Giuseppe Spata, che entra di diritto in aula. C'è il nome di Romina Morselli. Mancano, invece, Cuvato, Cavallo e Romano. Che, stante al "pizzino" si giocherebbero in corsa un seggio in tre.

Che dire?

Ci piace riportare le parole di un lettore di Today che scrive sui social:

«La scorsa settimana Today24 dava certo il seggio di Cuvato in caso di vittoria di Greco, considerando 14 consiglieri alla sua coalizione. Anche La Sicilia, se non ricordo male, faceva questa ipotesi. Leggo invece in altre testate notizie differenti. Cu ci capisci è bravo».

In realtà il problema è interpretativo. E la soluzione vicina. Conoscendo la competenza dei magistrati del Tribunale di Gela (la Commissione elettorale con a capo il presidente Paolo Fiore o suo delegato, in questo caso il capo dei Gip, Lirio Conti) non abbiamo alcun dubbio sul fatto che l'interpretazione sarà fedele al testo normativo e fugherà qualsiasi dubbio.

Qualora poi si aprisse la possibilità di ricorsi - cosa oramai consueta - uno o due seggi potrebbero rimanere in bilico ed essere rimessi al giudizio del Tar.

 

 

(In alto, nel box fotografico, Antonio Cuvato, Romina Morselli, Sara Cavallo e Carlo Romano; sopra, a destra, il «pizzino», ovvero un elenco dei presunti eletti che circola da un paio di giorni tra vari esponenti politici).

Last modified on Giovedì, 16 Maggio 2019 00:50
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.