Gela: Greco o Spata al ballottaggio? Ecco cosa cambierebbe in consiglio comunale, tutti i volti degli eletti certi e dei candidati ancora in bilico Featured

Giovedì, 09 Maggio 2019 14:08 Written by  Published in Politica

La matematica è una scienza esatta? La risposta è... boh! Il 28 Aprile si sono chiuse le urne e, 11 giorni dopo, è ancora un susseguirsi di sentenze, pareri e analisi di addetti ai lavori, politici e appassionati di sistemi elettorali che provano a dire la loro su chi è già certo del seggio in consiglio comunale, chi anela un posto tra i 24 vip della politica locale e chi invece rischia di ritrovarsi con il classico cerino in mano.

I consiglieri certi.

Su questo fronte è bene fare subito un primo distinguo. Ci sono i sostenitori del 14 - 9 - 1 e quelli della sponda avversa che sposano lo schema 15 - 8 - 1. Né Zeman, né Sarri... il calcio non c’entra. Si fronteggiano semplicemente due tesi. Come leggere la cifra elettorale del 14,4 (seggi), arrotondata per difetto o per eccesso? Quindi ha ragione il Tar Sicilia che nel dirimere un caso nel Ragusano acclarò la prima tesi o dobbiamo rifarci a sentenze del Tar Pescara che danno segnale opposto? Inoltre ci sarebbe una circolare degli Enti locali che sosterrebbe quanto affermato in sentenza dai giudici amministrativi degli Abruzzi. Non nascondiamo che fior fior di politici locali, alcuni pure esperti in diritto, ci hanno fornito versioni simili ma non sovrapponibili. Questo il modello più sostenuto. Ve lo riportiamo.

Base eletti (certi) 14:

Salvatore Sammito, Rosario Trainito (Un’Altra Gela)

Gabriele Pellegrino, Salvatore Scerra (Avanti Gela)

Virginia Farruggia (M5S)

Luigi Di Dio (Azzurri per Gela)

Diego Iaglietti (Una Buona Idea)

Emanuele Alabiso (Lega)

Sandra Bennici (Fratelli d’Italia)

Vincenzo Casciana (Maurizio Melfa Sindaco)

Gaetano Orlando (Uniti – Siamo Gelesi)

Salvatore Incardona (Udc)

Giuseppe Guastella (Impegno Comune)

Paola Giudice (Ripartiamo da Zero).

A questi andranno ad aggiungersi altri 10 consiglieri. Due le ipotesi dopo il ballottaggio.

Se vince Greco risulteranno eletti, in aggiunta ai primi 14:

Giuseppe Spata (candidato sindaco)

Pierpaolo Grisanti, Giuseppe Morselli (Un’Altra Gela)

Enzo Cascino, Carlo Romano (Azzurri per Gela)

Davide Sincero, Rosario Faraci (Una Buona Idea)

Alessandra Ascia (Uniti – Siamo Gelesi)

Valeria Caci (Impegno Comune)

Antonio Cuvato (M5S).

Se vince Spata risulteranno eletti, in aggiunta ai primi 14:

Lucio Greco (candidato sindaco)

Sara Silvana Cavallo, Josephin Martines, Salvatore Farruggia, Anna Comandatore (Avanti Gela)

Giampaolo Alario, Enzo Insalaco (Lega)

Giuseppe Caruso, Ignazio Raniolo (Fratelli d’Italia)

Gioacchino Pellitteri (Udc).

Con in mano matita, calcolatrice e appunti presi sentendo vari esperti abbiamo provato a scattare l’istantanea del prossimo consiglio comunale. Non manca qualche ma: sarà base 14 o base 15? Il secondo seggio ai  Cinquestelle, scatta? Anche su questo fronte agli Enti locali qualcuno dice sì, mentre dirigenti grillini locali ci dicono “secondo i dati in nostro possesso, no”.

Ci scusiamo in anticipo se alimentiamo speranze o delusioni negli interessati. Abbiamo solo provato a mostrare ai lettori i volti dei 14 consiglieri certi e dei venti in bilico per un seggio. Del resto il verdetto finale è vicino. La Commissione elettorale centrale è al lavoro. L’ultima parola spetta a loro. Lunedì mattina sapremo.

Last modified on Giovedì, 09 Maggio 2019 18:36
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.