Niscemi: previsto incremento poliziotti, Silp-Cgil: «Insufficiente nei commissariati della città e di Gela per un efficace controllo del territorio» Featured

Domenica, 03 Febbraio 2019 10:32 Written by  Published in Politica

«I previsti incrementi di agenti di polizia, in particolar modo, nei Commissariati di Niscemi e Gela, sono insufficienti per un efficace controllo del territorio».

A sottolinearlo è il Sindacato italiano lavoratori polizia (Silp) per la Cgil, in una nota a firma del segretario provinciale generale Lino Mastrantonio, a conclusione di un incontro con il questore di Caltanissetta Giovanni Signer, durante il quale sono state discusse le problematiche e le criticità più incalzanti della Polizia nissena. Se da un lato la segreteria provinciale del Silp-Cgil ha espresso al Questore compiacimento per i brillanti risultati ottenuti l’anno scorso, frutto del lavoro, dell’impegno e del sacrificio di tutti gli agenti di Polizia della provincia, dall’altro ha espresso forte perplessità ed insoddisfazione in merito al piano di distribuzione che sarà attuato con le prossime nuove assegnazioni del personale della polizia in tutta la provincia di Caltanissetta.

«Nonostante i ripetuti allarmanti segnali di recrudescenza criminale e gli appelli provenienti dalla società civile e da vari rappresentanti istituzionali – aggiunge nella nota il Silp – Cgil - si profila che nei Commissariati di Gela e Niscemi, dove permane l’assoluta carenza di Ufficiali di polizia giudiziaria, che l’incremento del numero dei poliziotti sarà pressoché zero. Ciò poiché alle previste nuove assegnazioni di 8 agenti a Niscemi e di altri 6 a Gela, occorrerà sottrarre, per concomitanti avvicendamenti e trasferimenti, almeno 6 poliziotti dal Commissariato di Niscemi e altri 2 agenti da Gela».

Motivi per i quali il Silp-Cgil fa notare che la domanda di una maggiore quantità di pattuglie per il controllo del territorio proveniente dai cittadini, dagli operatori economici, dalle associazioni e dagli Enti locali, rimarrà irrisolta. E questo nonostante le cronache e le statistiche di fenomeni di illegalità diffusa nel territorio. «Rimane pure irrisolto - scrive il Silp-Cgil - il grave problema del continuo ricorso ai servizi di straordinario da parte dei poliziotti, i quali avendo un’età media altissima, sopportano spesso doppi carichi di lavoro».

Il Silp-Cgil ha anche manifestato preoccupazione per le gravi situazioni strutturali in cui versano le sedi dei Commissariati di Niscemi e Gela.«A Gela - scrive il sindacato di Polizia - nonostante i costi altissimi per la struttura ridondante, non si sono ancora risolti gli impedimenti alla manutenzione che necessitano diverse aree dello stabile, mentre a Niscemi, non sono ancora per niente sciolte le questioni tecniche ed economiche che da oltre un anno, bloccano la certezza dell’assegnazione della nuova sede per il Commissariato di polizia, nonché l’iter per l’inizio dei lavori di adeguamento dello stabile messo a disposizione dal Comune».

Il sindacato di Polizia ha pertanto rappresentato la necessità di una concreta determinazione ed accelerazione delle procedure, dato che ad ottobre, scadranno i termini dell’ultima proroga che il Tribunale ha concesso per l’esecuzione dello sfratto esecutivo che pende sul Commissariato di Niscemi. Il Silp-Cgil si è dunque riservato di valutare l’attuazione di ogni necessaria iniziativa a carattere provinciale, regionale e nazionale, volta a dare soluzioni alle problematiche della polizia, sia in provincia che nei Commissariati di Niscemi e Gela.

Last modified on Domenica, 03 Febbraio 2019 13:23
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.