Trovati con la refurtiva e fermati dalla Polizia dopo inseguimento sulla strada Caltanissetta – Agrigento. Denunciati quattro cittadini di nazionalità romena

Sabato, 12 Gennaio 2019 13:59 Written by  Published in People

Quattro cittadini romeni, tra i 24 e i 30 anni, braccianti agricoli, tutti residenti a Canicattì, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica dalla Polizia stradale di Caltanissetta, per ricettazione in concorso e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

I quattro individui, a bordo di una Audi A4, sono stati bloccati dalla Polizia Stradale nella ieri in tarda serata, lungo la Strada statale 640 Caltanissetta - Agrigento, nei pressi dell’esercizio commerciale Scaringi, dopo un inseguimento. La sala operativa della Questura di Caltanissetta, allertata della presenza dei quattro sospetti diretti in questo Capoluogo dai colleghi della Questura di Enna e dai Carabinieri, aveva diramato la nota di ricerche alle pattuglie operanti nel territorio nisseno. Una pattuglia della Polizia Stradale, ricevuta la nota di ricerca, individuava l’autovettura, con a bordo i romeni, a Capodarso ponendosi al suo inseguimento. La fuga dei romeni terminava a Caltanissetta, dove veniva bloccata da un’altra pattuglia della Polizia Stradale e da una pattuglia dei Carabinieri di Caltanissetta. A seguito di perquisizione a bordo dell’Audi i poliziotti hanno sequestrato diversi orologi, oggetti in argento e la somma in contanti di 510 euro, dei quali i romeni non hanno saputo fornire la provenienza e denunciati quali compendio di furto alla Questura ennese. Gli oggetti risultano essere compendio di furto avvenuto a Enna e sono stati riconosciuti dal legittimo proprietario. I quattro individui, sono stati compiutamente identificati, fotosegnalati dalla Polizia Scientifica e, dopo gli adempimenti di rito, essendo trascorsa la flagranza di reato, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica.

Last modified on Sabato, 12 Gennaio 2019 14:01
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.