Riesi: cittadini non pagano le tasse, spese maggiori delle entrate. Niente tredicesima ai dipendenti comunali. Interrogazione M5S in Consiglio sulla situazione finanziaria dell'ente Featured

Lunedì, 31 Dicembre 2018 17:57 Written by  Published in Politica

Spese maggiori rispetto alle entrate. Uno sbilanciamento lievitato negli ultimi anni. E gli effetti si sono già materializzati con la mancata retribuzione della tredicesima ai dipendenti comunali.

Non è certamente promettente almeno al momento la situazione economico – finanziaria del Comune, rilevata nel recente Consiglio Comunale dal primo cittadino Salvatore Chiantia, al quale il consigliere del Movimento Cinque Stelle ha posto varie domande. Interrogativi che il rappresentante dell’opposizione ha posto al capo dell’Amministrazione, in merito in merito alla sussistenza di irregolarità contabili e profili di criticità relativamente ai bilanci 2015 e 2016, riscontrati dalla Corte dei Conti e sulla situazione finanziaria dell’Ente. Il consigliere del gruppo pentastellato ha contestato altresì al presidente Salvatore Sardella di non aver comunicato al Consiglio nulla in merito a tale deliberazione della Corte dei Conti.

«È vergognoso che non sia stata fatta alcuna comunicazione ai consiglieri comunali sulla deliberazione della Corte dei Conti – ha detto il consigliere Ferro - . Si è fatto un resoconto di entrate e uscite? C’è un giudizio negativo della Corte dei Conti su bilanci e le spiegazioni dell’Amministrazione comunale e dei suoi rappresentanti, a quanto pare, non sono state esaustive per i magistrati contabili». Alle domande del rappresentante dell’opposizione ha risposto il sindaco Chiantia: «Quella esercitata dalla Corte dei Conti è una normale attività di controllo. Ci sono Comuni che devono ancora approvare i bilanci. I quattro punti di criticità ci sono sempre stati anche in passato con altre amministrazioni. Purtroppo non possiamo obbligare i cittadini a pagare le tasse ed in automatico non scattano i pagamenti e le entrate. Si mandano gli avvisi si iscrivono a ruolo. Il Comune non può fare altro. I nostri uffici sono ben strutturati. I costi sono certi le entrate no. A un certo punto il Comune non può fare altro, servono normative a livello regionale e nazionale in grado di garantire la riscossione delle entrate. Il problema dell’evasione fiscale è serio e stiamo cercando di affrontarlo. Abbiamo bisogno di strumenti per incassare le tasse».

Il consigliere Ferro ha anche chiesto al sindaco spiegazioni in merito ai stipendi ed alla mancata retribuzione della tredicesima ai dipendenti comunali. «Nel mese di novembre gli stipendi sono stati liquidati in ritardo – ha detto Ferro -. A dicembre si sono susseguiti incontri tra amministrazione e rappresentanti Rsu in cui sono state confermate difficoltà finanziarie. Qual è la difficoltà che ha determinato tale situazione? Negli anni la spesa del personale si è ridotta perché di fatto molti dipendenti sono andati in pensione. Se il personale è diminuito perché non si riescono a pagare gli stipendi? Perché prima si riuscivano ad assicurare? Non c’è mai un mea culpa, è sempre colpa degli altri. Aspettiamo le misure correttive».

Per il capo dell’Amministrazione a causare tale situazione è anche la riduzione di fondi statali e regionali. «Il problema è di cassa – ha spiegato il sindaco Chiantia -. L’incasso della Tari si è ridotto e c’è un calo dei trasferimenti di risorse economiche statali e regionali mentre le spese sono fisse. È una situazione che non può durare. Il debito non può crescere all’infinito e quindi bisogna ridurre la spesa. Abbiamo più dipendenti rispetto alla popolazione e alla media degli impiegati dei Comuni italiani. Tutto quello che c’era da percepire lo abbiamo ottenuto, come il fondo di solidarietà».

Last modified on Martedì, 01 Gennaio 2019 17:20
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.