Due persone sono state arrestate a Riesi con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L'operazione è stata eseguita da militari del comando Stazione che hanno bloccato un ventiseienne (G.A.B. le iniziali) e una ragazza di 19 anni (K.M.V.) che era con lui.

Un'autovettura si è ribaltata stamattina intorno alle 8 sulla Strada statale 626 Gela - Caltanissetta poco oltre il bivio di Butera, nei pressi della zona industriale.

«Non sono stato io, nell'ora dell'incendio non ero in quella zona della città». Nega ogni accusa Vittorio Graziano Comes, il ventiquattrenne arrestato dai Carabinieri nella notte tra lunedì e martedì poiché ritenuto l'autore dell'incendio al Bar Belvedere.

Si è svolta nei giorni scorsi, nella sala conferenze del B&B Veneziano, un incontro-dibattito “Percorsi della legalità”, rivolto ai giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Arrestato dai Carabinieri il presunto autore dell'incendio che la notte tra il 18 e il 19 ottobre scorsi distrusse il Bar Belvedere, di viale Mediterraneo. Il sospettato è Vittorio Graziano Comes, di 24 anni. I militari lo hanno bloccato esattamente un mese dopo l'attentato che rase al suolo il locale, del quale oggi rimane solo il muretto del basamento.

Riesi ricorda per il secondo anno consecutivo il sacrificio del commerciante Gaetano Giordano, ucciso dalla mafia, a Gela, la sera del 10 Novembre del 1992. Giovedì sarà infatti celebrata la II Giornata della memoria, promossa da Eugenio Di Francesco.

Un'autovettura è stata danneggiata dal fuoco nel cuore della notte in via Ostia, stradina parallela di via Bevilacqua, nel popoloso quartiere Baracche. L'allarme è stato dato intorno alle 4 della notte dai residenti, svegliati dall'odore acre del fumo.

La Squadra Mobile ieri ha denunciato, in stato di libertà, un diciottenne di nazionalità senegalese, richiedente lo status di protezione internazionale, sorpreso con hashish a seguito di una perquisizione eseguita all’interno del CARA di Pian del Lago, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Il commissario straordinario Rosario Arena ha revocato stamattina l’ordinanza con cui l’ufficio igiene pubblica dell’Asp ordinava il divieto d’uso d’acqua per fini alimentari per la presenza di trialometani. «»

Angelo Graziano se n'è andato in un giorno che doveva essere di gioia, il giorno della sua prima patente. Voleva poter guidare lo scooter e per questo era andato a Caltanissetta, per sostenere l'esame del patentino, assieme ad altri ragazzi. Purtroppo a 16 anni, la sua vita ha incontrato un tragico destino, all'uscita di una semicurva, sul viadotto Geremia. Ha perso la vita. Come pure un uomo di 55 anni di Riesi, Giuseppe Danese.