Consiglieri comunali e dirigenti di Avanti Gela hanno svolto questa mattina una manifestazione davanti agli uffici di Caltacqua. C'erano i consiglieri Salvatore Scerra e Gabriele Pellegrino, altri esponenti del gruppo dirigente della lista che fa capo all'ex parlamentare regionale Pino Federico.

Il crimine non va in ferie e per non destare sospetto agisce al calare delle tenebre. Ne sanno qualcosa i proprietari di due piccole tenute di campagna, tra le contrade Mighechi e Bulala, nel cuore della fascia agricola trasformata, «visitate» ieri a tarda sera dai malviventi.

Vittime, quasi sempre, sono anziani e gente che magari ha poca dimestichezza con la carta moneta: incappano in banconote false, le portano dal fruttivendolo o al supermercato e scoprono di essere stati truffati. Una scena che si è ripetuta in un supermercato. 

«Signora, la banconota che mi ha dato è falsa». 

Tensione e scene da saloon questa sera nel cuore della Movida Gelese, tra a piazza Roma e il quartiere Sperone quando un banale diverbio tra due gruppi di ragazzi, complice qualche occhiata in tralice e l'immancabile battuta in segno di sfida, ha scatenato una rissa in un orario in cui le strade si affollano di giovaani e famiglie con passeggino e bambini al seguito in cerca di una boccata d'aria.

Doppio incidente nel giro di pochi metri, nel primo pomeriggio di oggi. Scenario ancora quello della SS 115 Gela - Licata, questa volta all'altezza del bivio nel quale via Licata e via Venezia confluiscono nella Statale. A scontrarsi inizialmente due giovani a bordo di due scooter che, dopo essersi speronati,sono finiti violentemente  a terra. 

Un altro grave incidente della strada alle porte di Gela, sempre sulla SS 115, questa volta lungo il tratto Gela - Vittoria. Un'utilitaria si è schiantata contro un autocarro che proveniva da una strada laterale alla statale, all'altezza di contrada Dirillo, circa 10 chilometri dalla città.

Un grave incidente stradale si è verificato stamattina, sulla SS115 Gela - Licata, all'altezza di Femmina Morta, poco dopo Montelungo e ha coinvolto una Fiat «Seicento» e una Ford «Focus Sw».

Concetta C. è tornata a casa, stretta nell'abbraccio dei familiari, che le hanno organizzato una splendida festa di accoglienza. A sorpresa. Così, sopraffatta dalla gioia dei suoi cari, ha potuto varcare quella soglia di casa che non calpestava da 49 lunghissimi giorni.

Incendio di vastissime proporzioni si è scatenato nei giorni scorsi in contrada Pisciotto-Ulmo nell’area boschiva limitrofa alla Base della Marina militare americana.

Stroncato un traffico sostanze stupefacenti a Gela. Sedici le misure cautelari eseguite all'alba dai carabinieri del Reparto territoriale, con una ventina di perquisizioni disposte dalla Dda di Caltanissetta.