Nel pomeriggio del 4 dicembre 2018 i Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale Carabinieri di Gela, coordinati dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Caltanissetta, hanno arrestato una ragazza di 17 anni per tentato omicidio.

Nella pomeriggio del 04 dicembre 2018 i Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale Carabinieri di Gela, coordinati dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Caltanissetta, hanno arrestato una giovane minorenne, classe 2001, per tentato omicidio.

Si sono aggravate le condizioni del giovanissimo motociclista coinvolto in un grave incidente stradale stamattina in via Recanati. Il ragazzo in serata è stato trasferito in elicottero in un centro specialistico di Rianimazione. È intubato e i medici lo mantengono in coma farmacologico. Stamane si erano verificato due incidenti in poche ore stamattina. Il più grave, appunto, in via Recanati dove un giovane in sella a uno scooter ha impattato con una Fiat «Panda», riportando diversi traumi. 

Sarebbe maturato nell'ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti l'omicidio di Salvatore Fiandaca, 38 anni avvenuto il 13 febbraio in contrada «Spampinato». Cinque persone sono state tratte in arresto per il delitto del giovane. 

Una ragazza di 17 anni è stata colpita con un'arma da punta e taglio a pochi passi dall'ingresso di un'istituto bancario, in piazza Umberto I, nel cuore del centro storico.

Gravissimo incidente stradale intorno alle ore 13 sulla Statale 626, Gela - Caltanissetta. Ci sarebbe un ferito in condizioni critiche. Sul posto è stata inviata l'eliambulanza del 118, decollata dall'aviopista dell'Ospedale «Sant'Elia».

“Tutto per gli Sposi”, a Gela l’evento fiera per il wedding. Una full immersion per le coppie che si preparano al matrimonio Decima edizione di “Tutto per gli Sposi”. La kermesse per gli sposi approda a Gela.

In codice le chiamano pattuglie «Zùlu» è rappresentano l'ultima «arma» messa a punto dal Comune per contrastare l'increscioso fenomeno dei cumuli di rifiuti.

I giorni della protesta estrema e del comitato per la sopravvivenza dell'ospedale Santo Stefano di Mazzarino sono lontani. Ma molti dei problemi, lontani non solo. Anzi, si chiamano "temporanea sospensione dell'attività chirurgica. Le emergenze, infatti, vengono temporaneamente trasferite nei vecchi locali della soppressa Ostetricia.

Due servizi condotti dall'Arma hanno portato alla denuncia di complessive sei persone nelle ultime ore. A Gela, militari dipendenti Nor – Sezione Radiomobile, durante un pattugliamento della città hanno fermato uno scooter con a bordo padre e figlio, quest'ultimo ancora minorenne.