“Flora didattica di Niscemi e dintorni” è il titolo di un libro pubblicato dal Centro educazione ambientale, presieduto da Debora Falzolgher e scritto dai professori Rosario Galesi e Salvatore Zafarana, quest’ultimo componente del Consiglio direttivo dell’associazione ambientalista.

Si terrà domenica in città, con inizio previsto alle 11 nella spaziosissima area di parcheggio antistante lo Stadio comunale “Santa Maria”, la “Terza esposizione cinofila e amatoriale per tutte le razze e meticci”.

La recente scomparsa di Andrea Camilleri, che con i suoi celebri romanzi su Montalbano ha impreziosito nel mondo l’essenza delle tradizioni siciliane lontane dagli stereotipi negativi, ha indotto Fulvio Pepi delegato cittadino di Rete universitaria nazionale (Run), a indirizzare una lettera al sindaco Massimiliano Conti con la quale chiede di intitolare una strada alla memoria dell’illustre maestro.

Dopo la pausa estiva, la società calcistica della Nuova Niscemi di cui è presidente Francesco Pepi, si accinge a riorganizzarsi per partecipare con le squadre costituite da calciatori formati nell’ambito della propria scuola calcio ai campionati giovanissimi e allievi provinciali e regionali, primi calci e pulcini in programma per la nuova stagione.

Eseguita all’obitorio del cimitero comunale l’autopsia sul corpo di Filippo Gallì, il coadiutore amministrativo di 49 anni, celibe, in servizio all’ospedale “Suor Cecilia Basarocco” trovato cadavere dai carabinieri del Comando stazione, lunedì pomeriggio nell'abitazione di via don Minzoni, dove viveva da solo.

L’artista niscemese Cettina Callari, che dipinge con il filo sensitivo della poetica paesaggistica, di atmosfere esotiche intrecciate di figure di madri e figlie, di suggestivi tramonti, paesaggi e natura siciliana, continua ad esporre le sue tele in diverse mostre d’arte allestite all’estero e dove vengono particolarmente apprezzate.

Sarà ricordato in Sardegna con un “Memorial di calcio” Gabriele Cipolla, il ragazzo di 14 anni figlio di un niscemese che la sera del 17 giugno scorso perse tragicamente la vita a Serramanna travolto da un treno.

Si è spento domenica mattina all'età di 96 anni, Giuseppe Bennici, l'ultimo partigiano di Niscemi che era ancora in vita.

Pagina 1 di 110