L’Ugl Giovani fa il suo debutto in provincia di Caltanissetta con circa 150 adesioni. La guiderà il gelese Renzo Cacciatore. Il neo dirigente giovanile, lancia sin da subito la sua personale sfida per il rilancio del territorio attraverso i giovani e ringrazia la dirigenza che lo ha appoggiato.  «»

Una settimana dopo la notte del ballottaggio, che ha sancito la vittoria di Lucio Greco e del suo Progetto Civico, niente è ancora definito se non la carica di primo cittadino, conquistata per l’appunto dall'avvocato al secondo tentativo, dopo quello non andato in porto nel 2015. Non c’è ancora l’ufficialità degli eletti in Consiglio Comunale, la Commissione elettorale è ancora al lavoro e potrebbe sciogliere le riserve già domani mattina.

Quattordici o quindici è il dubbio atroce che da giorni ormai assilla addetti ai lavori, consiglieri in pectore e commentatori. Saranno 14 o 15 i consiglieri che verranno assegnati alla neo maggioranza a sostegno del sindaco Lucio Greco. Dalla Commissione elettorale ancora non si sbilanciano, i calcoli sarebbero in dirittura d’arrivo ma rumors di corridoio raccontano dell'orientamento di adeguarsi a quanto già accaduto a Caltanissetta dove la soglia è stata portata a 15. 

Se la dovessimo raccontare con una metafora calcistica il Partito Democratico gelese aggancia il treno – salvezza all’ultimo minuto di recupero dell’ultima giornata di campionato. 

"Messa alla prova", uno sportello al Tribunale. Firmato questa mattina il protocollo che consentirà l'attivazione di uno sportello dedicato alla messa alla prova e ai lavori di pubblica utilità per le persone imputate o indagate.  

A meno di quattro giorni dall’esito del ballottaggio il Patto del Nazareno in salsa gelese, così come è stata ribattezzata la “strana alleanza” tra Pd e Forza Italia che ha portato alla vittoria alle Amministrative di Lucio Greco, sta ancora riempiendo le pagine delle cronache nazionali. Dell’inusuale matrimonio “azzurro-dem” ne ha parlato addirittura il comico Maurizio Crozza nella sua copertina del lunedì a “Che tempo che fa”. 

Né vinti e vincitori, l'unico ad aver vinto è l'astensionismo. Il sindaco neo eletto non è stato votato dalla maggioranza degli elettori ma solamente dal 20 per cento di coloro che si sono recati alle urne, avrà il dovere di dimostrare di essere il sindaco di tutti.

Grande affermazione per gli studenti del Liceo Classico “Eschilo” alla terza edizione del Concorso nazionale “Uno, nessuno e centomila” che si svolge ad Agrigento per celebrare lo scrittore Premio Nobel Siciliano. I ragazzi di Gela hanno sbaragliato la concorrenza agguerrita di ben 227 scuole provenienti da 16 nazioni, aggiudicandosi un premio speciale per la loro personale trasposizione teatrale tratta da una delle novelle pirandelliane, “Paura di esser felice” attraverso la quale hanno avuto modo di spaziare con l’immaginazione e utilizzare la poetica tipica dell’umorismo di Pirandello regalandole nuova vita e attualizzandola ai giorni nostri. 

Pagina 7 di 12