Gela: aggredita selvaggiamente e ferita con un coltello, i carabinieri ricostruiscono la vicenda. Il video che mostra l'accoltellamento Featured

Giovedì, 06 Dicembre 2018 08:54 Written by  Published in Cronaca

Nel pomeriggio del 4 dicembre 2018 i Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale Carabinieri di Gela, coordinati dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Caltanissetta, hanno arrestato una ragazza di 17 anni per tentato omicidio.

I fatti sono iniziati intorno alle 13 nei pressi di Piazza Umberto I, dove, a seguito di violenta lite tra due giovani, una di loro (A.G. di 17 anni) è rimasta a terra gravemente ferita.

(CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO)

Un duello rusticano avvenuto in vico Regaud, piccolo slargo che si apre nella stretta via Battesimo. È lì che quella una pattuglia è giunta pochi istanti dopo, constatando la presenza di una lunga scia di sangue che dal luogo del ferimento arrivava fino in piazza Umberto, sui gradini di una banca.

Nel frattempo, dopo l’accaduto l’autrice del reato si dava alla fuga mentre la coetanea, ferita, veniva soccorsa e trasportata in ambulanza in ospedale, dove, viste le gravi condizioni in cui versava, veniva portata direttamente in sala operatoria per essere sottoposta a un intervento chirurgico d’urgenza teso a salvarle la vita.

Subito veniva avviata attività d’indagine.

I militari raccoglievano le prime testimonianze volte a comprendere l'accaduto e rintracciare la responsabile che veniva subito identificata. La ragazza, nel corso di immediate ricerche, coadiuvate da altre forze di polizia, veniva cercata presso familiari e amici, e poche ore dopo decideva di costituirsi, assistita dal suo legale di fiducia, presentandosi spontaneamente negli uffici del Reparto territoriale.

Secondo una prima ricostruzione, possibile grazie alle immediate dichiarazioni raccolte sul posto, emergeva che vi era stata una lite, dapprima verbale e poi fisica, tra le due minorenni, frequentanti entrambe un corso per estetista, riconducibile a rancori sentimentali mai sopiti (pare a causa di un ragazzo conteso, tale A.), al culmine della quale la ragazza poi arrestata, aveva estratto un coltello a serramanico, tipo caccia, ferendo al busto la "rivale". L’arma del delitto è stata recuperata grazie all'indagata.

La giovane ferita, al termine dell’intervento chirurgico, è stata ricoverata in prognosi riservata. Non versa in pericolo di vita e ha potuto interloquire con gli inquirenti. L'indiziata di delitto, invece, già conosciuta dalle forze di polizia, su disposizione della Procura della Repubblica per i Minorenni di Caltanissetta, coordinata dal Procuratore, Laura Vaccaro, veniva associata presso idonea struttura di accoglienza per minori e dovrà ora rispondere di tentato omicidio.

 

(In alto il fotogramma il cui la ragazza sferra la coltellata alla rivale; sopra a destra l'arma del delitto; a sinistra una carabiniera esibisce il reperto in conferenza stampa).

Last modified on Giovedì, 06 Dicembre 2018 09:39
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.