Gela: guerra a chi sporca e crea cumuli, la Municipale schiera le pattuglie «Zùlu». Agenti nascosti agli angoli delle strade per beccare gli incivili Featured

Lunedì, 03 Dicembre 2018 18:09 Written by  Published in Cronaca

In codice le chiamano pattuglie «Zùlu» è rappresentano l'ultima «arma» messa a punto dal Comune per contrastare l'increscioso fenomeno dei cumuli di rifiuti.

Vetture della Polizia municipale o singoli agenti si mimetizzato in angoli delle strade non in vista o in alcuni casi anche tra le foglie di alberi particolarmente rigogliosi, in modo da sfruttare l'effetto sorpresa e fermare (o filmare) gli incivili.

Nell'ultimo fine settimana pattuglie sono state avvistate in via Ruggero Settimo, dove è oramai perenne l'azione dei furbetti del sacchettino.

Sembra che in parecchi sono stati identificati. Adesso arriveranno le multe, che speriamo siano salate e puntuali, sì da scoraggiare gli incivili.

Chi sporca indiscriminatamente la città non si senta più al sicuro. Oscurità e zone periferiche non sono più garanzia di impunità. Una pattuglia di copertura o una telecamere nascosta potrebbero essere in agguato.

(Nella foto una pattuglia della municipale in codice «Zùlu», ovvero, a caccia di chi sporca la città abbandonando rifiuti non differenziati).

Last modified on Martedì, 04 Dicembre 2018 15:50
Delfina Butera

Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, dal 2004 collabora con il Giornale di Sicilia. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.