Niscemi: Muos, «l'Avvocatura di Stato non sarà presente all'udienza del Cga. Il coordinamento dei comitati: «Non basta». La vigilia è infuocata Featured

Venerdì, 09 Novembre 2018 18:55 Written by  Published in Cronaca

Se da un lato le dichiarazioni del ministro della Difesa, Elisabetta Trenta sulla spinosissima vicenda  Muos costituirebbero un incoraggiante e chiaro cambiamento di rotta da parte del Governo, dall'altro non placano le infuocate polemiche dei giorni scorsi manifestate dal Coordinamento regionale dei Comitati No Muos.

La titolare della Difesa, mercoledì, aveva incontrato i deputati all'Ars Giampiero Trizzino, Stefania Campo e il presidente della commissione Difesa della Camera, Gianluca Rizzo. 

In vista dell'udienza del 14 novembre prossimo al Cga per la trattazione dei ricorsi contro il Muos, il coordinamento aveva definito “assordante” il silenzio del M5S sia a livello regionale che degli organi dello stesso Movimento ora eletti al Governo nazionale.

I No Muos hanno inviato una lettera all'onorevole Trizzino e ai deputati all'Ars dei Cinquestelle, in vista dell'incontro con il ministro Trenta a Roma: «O smantellate il Muos o dimettetevi in blocco». Polemiche che di contro avevano anche determinato una presa di posizione più cauta e di fiducia da parte del Movimento e delle mamme No Muos Sicilia sull’impegno del deputato all’Ars Giampiero Trizzino, per essersi sempre dichiarato anche in nome del M5S dell’isola contrario al Muos e favorevole allo smantellamento dell’impianto. Ciò in applicazione del principio di precauzione relativamente alla pericolosità o meno delle onde elettromagnetiche sviluppate dalle tre gigantesche antenne paraboliche del sistema di comunicazioni satellitari ed anche dalle 46 antenne Nrtf della Base della Marina militare americana di Ulmo.

«Il ministro Trenta - hanno detto infatti mercoledì sera Trizzino e Rizzo dopo averla incontrata - ci ha comunicato che l’Avvocatura dello Stato non si presenterà all'udienza del 14 novembre. Esprimiamo pertanto grande soddisfazione perché per la prima volta il nostro Paese si mette al fianco dei cittadini. È un fatto storico senza precedenti e di cui diamo merito all'intervento del ministro Trenta. Al ministro abbiamo anche chiesto la possibilità di avviare un’interlocuzione per procedere a nuove misurazioni delle emissioni elettromagnetiche nell’area del Muos, cosi come richiesto dalla cittadinanza di Niscemi. Chiederemo anche al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa - ha concluso Trizzino - di prenderne parte».

Ma l’esito dell’incontro che Trizzino ha avuto a Roma con il Ministro Trenta, non soddisfa il Coordinamento regionale dei Comitati No Muos, né convince l’avvocato Nicola Giudice di Legambiente, associazione che è tra i ricorrenti sul precedente pronunciamento del Cga.

«La presenza o l'assenza del Ministero - afferma il legale - nell'udienza processuale non influisce, nel senso che il tribunale si esprimerà in ogni caso. Mi domando quali saranno le scelte politiche e amministrative dei 5Stelle. Abbiamo già avuto vicende processuali surreali. Penso ad esempio alla camera di consiglio del Cga dove gli avvocati della Regione che chiedevano il rigetto della domanda di sospendere la revoca apprendevano solo in quella sede che era intervenuta la revoca della revoca».

Intanto il sindaco, Massimiliano Conti, fa sapere di avere parlato con l’onorevole Trizzino dal quale ha appreso che il Ministero della difesa rinuncia al giudizio fissato il 14 novembre al Cga per la revisione della decisione sul Muos e che prossimamente si terrà un incontro come più volte sollecitato dallo stesso primo cittadino per la costituzione di una Commissione sul Muos.

Last modified on Venerdì, 09 Novembre 2018 19:56
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.