Niscemi: è morto Alfonso Massimiliano Schembri, si aggrava il bilancio dell'esplosione nel villino di contrada Vituso. A Marzo era deceduto il fratello Featured

Lunedì, 11 Giugno 2018 20:14 Written by  Published in Cronaca

È deceduto stamane, nel reparto Grandi ustionati dell'ospedale «Civico» di Palermo, Alfonso Massimiliano Schembri, 42 anni, uno dei due incendiari di contrada «Vituso», investito assieme al fratello dall'esplosione scaturita da un rogo che egli stesso - secondo le indagini dei Carabinieri - aveva tentato di appiccare.

Il decesso a causa delle complicanze causate dalle bruciature che avevano interessato la gran parte della superficie corporea. Subito gravi, nell'immediato, erano apparse le sue condizioni. Due mesi fa, in un ospedale della Puglia, era deceduto Roberto Schembri, 52 anni, fratello e presunto complice di Alfonso Massimiliano, anch’egli rimasto gravemente ustionato nell’esplosione. Secondo gli investigatori erano stati loro ad appiccare il fuoco all'interno di un villino di campagna, di proprietà di un impresario di onoranze funebri. Un tentativo di intimidazione, forse, un copione già visto. Ma qualcosa era andato storto. Nella piccola rimessa attigua all'immobile c'era infatti una Mercedes Benz allestita a carro funebre, con all'interno una bombola del gas semivuota. Un'altra bombola era nella cucina della villetta. I due container saturi di gas e di ossigeno, a contatto con le fiamme, si erano trasformate in un micidiale ordigno. Si pensi che la saracinesca del garage, con lo spostamento d'aria generato dall'esplosione, era stata sbalzata a parecchi metri di distanza. Una deflagrazione devastante che ha investito in pieno i due fratelli, rimasti gravemente ustionati. Roberto era stato notato dai primi soccorritori, impegnati nello spegnimento delle fiamme, è condotto in ospedale, a Niscemi, dove poco dopo è giunto l'altro fratello, Alfonso Massimiliano, ustionato e in forte stato confusionale. Alfonso Massimiliano era stato trasferito a Palermo; Roberto, alcune ore dopo, era stato trasportato a Bari, dove era deceduto a inizio Marzo. Neanche l’altro fratello è riuscito a salvarsi.

Last modified on Lunedì, 11 Giugno 2018 20:36
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.