Gela: fucile e «lupara» in un ovile, pastore di 27 anni ai domiciliari. Si indaga per stabilire se le armi siano state impiegate per compiere delitti Featured

Giovedì, 18 Maggio 2017 06:50 Written by  Published in Cronaca

Deve rispondere di detenzione di armi e ricettazione un giovane pastore di Gela, Davide Trubia, 27 anni, arrestato dalla Polizia durante un'operazione di controllo del territorio eseguita mercoledì. 

Il giovane è stato bloccato da agenti della «Giudiziaria», unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, all’interno di un ovile, in contrada San Leo.

Durante il blitz gli investigatori hanno rinvenuto un fucile semiautomatico marca «Hatsan» risultato asportato nel mese di dicembre del 2016 da un'abitazione di campagna, nel territorio di Gela e un fucile a canne mozze del quale l'indagato non ha saputo fornire notizie.

Su entrambe le armi verrà effettuata perizia balistica. I due fucili, infatti, sono stati inviati alla sezione di Polizia Scientifica di Palermo.

Sia il semiautomatico «Hatsan» che la «lupara» erano nascosti in un casolare al servizio dell'ovile, un'attività di pastorizia condotta da Trubia.

Successivi controlli degli agenti hanno portato al sequestrato una Smart «Four Two» che presentava numero di telaio palesemente alterato. Vettura che era nella disponibilità di del pastore.

Trubia, su disposizione del sostituto procuratore Eugenia Belmonte, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Last modified on Giovedì, 18 Maggio 2017 11:32
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela e dei comuni del comprensorio. In particolare Niscemi, Riesi, Butera e l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.