Freddo polare, agricoltura in ginocchio a Gela e Niscemi. I sindaci proporranno la dichiarazione di calamità naturale. Carciofeti e primizie a rischio Featured

Sabato, 07 Gennaio 2017 18:39 Written by  Published in Cronaca

Il gelo di queste ultime ore rischia di avere un impatto fortissimo per le produzioni agricole, soprattutto le primizie attese nelle prossime settimane.

I sindaci di Gela e Niscemi, Domenico Messinese e Francesco La Rosa, si sono fatti carico del problema, raccogliendo i timori di centinaia di braccianti della zona. Un sopralluogo è stato compiuto oggi, in attesa di procedere, alla riapertura degli uffici, a una segnalazione agli uffici della Regione per l'avvio dello stato di Calamità.

«Le temperature rigide - si legge in una dichiarazione congiunta - stanno compromettendo le coltivazioni di numerose aziende agricole. Si teme soprattutto per le produzioni orticole a pieno campo, tra cui spiccano centinaia di ettari di carciofeti. Lunedì attiveremo gli uffici comunali per raccogliere le segnalazioni dei produttori agricoli in modo da avviare l’iter per la declaratoria dello stato di calamità naturale. L’economia del comparto rischia di rimanere cancellata senza gli adeguati sostegni pubblici».

Last modified on Sabato, 07 Gennaio 2017 18:43
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.