«Fanno bene quello che sparano alla moglie», marito bruto arrestato dalla polizia. Botte e sputi in faccia alla consorte. E poi quella frase terribile Featured

Venerdì, 15 Novembre 2019 09:04 Written by  Published in Cronaca

«Fanno bene a volte quelli che sparano alla moglie», una frase pesante, grave, costata cara a un uomo di 53 anni arrestato ieri dalla Polizia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

L’uomo è stato anche denunciato per ricettazione di un fucile da caccia risultato provento di un furto e per il possesso di circa ottocento cartucce da caccia. Nei suoi confronti il Gip di Caltanissetta ha emesso un'ordinanza di carcerazione.

L’indagine era stata avviata a seguito di denuncia presentata dalla moglie dell’arrestato la quale ha raccontato di essere stata picchiata dal marito con calci, pugni e schiaffi che, in un caso, le avevano provocato anche un vasto ematoma in viso. E di aver subito spintoni fino a cadere a terra e di essere stata oggetto d’insulti quotidiani denigratori del tipo “bastarda ignorante”, “sei una cosa inutile”.

La donna ha anche denunciato di aver subito minacce di morte e sputi in faccia. Gli episodi, stando al racconto della denunciante, sono avvenuti anche alla presenza dei figli minori della coppia: uno di essi ha anche subito espressioni ingiuriose, di minacce di morte e di sputi in faccia da parte del padre. Inoltre, nel corso dell’attività d’indagine, l’uomo è stato anche denunciato dagli agenti della sezione volanti per ricettazione di un fucile da caccia risultato provento di un furto avvenuto anni fa e per il possesso, senza alcuna autorizzazione, di circa ottocento cartucce da caccia. L'uomo, ai poliziotti, intervenuti per sedare l’ennesima lite, aveva detto «comandante, fanno bene a volte quelli che sparano alla moglie».

Dopo gli adempimenti di rito, l’arrestato è stato condotto in carcere.

Last modified on Venerdì, 15 Novembre 2019 09:16
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.