Gela: il «tesoretto» dell'imprenditore Valenti sequestrato dalla Dia. Sigilli su beni e imprese per un valore di 2,5 milioni. È accusato di mafia Featured

Martedì, 08 Ottobre 2019 09:49 Written by  Published in Cronaca

Un arresto alle spalle nell'ambito dell'inchiesta «Extra Fines - Druso». A distanza di due anni la Direzione investigativa Antimafia - Centro Operativo di Caltanissetta, presenta un conto molto salato all'imprenditore Santo Valenti, 57 anni: il suo patrimonio, che vale due milioni e mezzo di euro, è stato sequestrato dalla Dia.

L'imprenditore, che opera nel campo dell'ortofrutta, qualche anno fa aveva investito anche sugli impianti eolici in Basilicata. Il provvedimento di sequestro di beni emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale, su proposta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Caltanissetta. Lo spessore criminale del Valenti è emerso durante l'inchiesta "Extra-Fines Druso", che nell'ottobre 2017, era culminata con una cinquantina di arresti. Tra essi il boss Salvatore Rinzivillo. Le investigazioni, eseguite dalla Dia, hanno messo in evidenza l'anomalo incremento di ricchezza del Valenti, rispetto alla dichiarata posizione reddituale, che è risultata sproporzionata in rapporto al consistente patrimonio finanziario ed immobiliare da lui accumulato negli ultimi decenni. Sono state sequestrate 2 società di capitali; 2 ditte individuali; una partecipazione societaria; un terreno con impianto eolico sito in Civitacampomarano (CB); un terreno con impianto eolico sito in Avigliano (PZ); un terreno con impianto eolico sito in Potenza; un fabbricato adibito ad impianto eolico sito in Potenza; 12 terreni a Gela; 15 fabbricati a Gela; 20 rapporti bancari e 4 mezzi.

Last modified on Martedì, 08 Ottobre 2019 10:11
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.