Niscemi: Premio «Carciofo d'Oro», emozioni e riconoscimenti. Tanti i big: da Vullo al dottor Sorriso. Ricordato il compianto Toni Iudicelli Featured

Sabato, 17 Agosto 2019 13:45 Written by  Published in People

Nell’ambito dei festeggiamenti estivi in onore della Madonna del bosco, Patrona di Niscemi, è stata un successo la prima edizione del “Carcifo d’oro”, saggio spettacolo di danza che con la direzione artistica di Toni Mantello dell’associazione di danza sportiva “One free time center”, hanno presentato e curato i maestri di ballo Salvo Falcone e Sonia Alessi.

Lo spettacolo sostenuto da Luciano Reina e altri sponsor, a scopo benefico, ha regalato emozioni per il conferimento di premi a cittadini che si sono particolarmente distinti nelle attività sportive, di volontariato, sociali e imprenditoriali. Alla presenza del presidente provinciale della Figc Gino Giacchi, dell’ex calciatore di serie A e B Salvatore Vullo con trascorsi nel Torino, Bologna, l’Avellino, la Sampdoria e il Catania, dei presidenti dei club calcistici della Nuova Niscemi, Santa Maria e Football club Niscemi.

Un “Premio alla carriera” (una pergamena e un trofeo) è stato conferito alla memoria del compianto Toni Iudicelli, dirigente, calciatore e allenatore della Nuova Niscemi, fondatore della prima squadra di calcio femminile, consegnato alla moglie Maria Stella Arcerito e ai figli.

Un “Premio allo sport” (un trofeo) invece alla presenza dell’assessore Alessandra Di Dio, è stato consegnato a Sara Caruso per la brillante carriera nella volley in serie B2 con le squadre Bustocca Unet e Work Busto Arsizio e per l’ingaggio in A2 con il Marsala per il nuovo campionato. Un premio allo sport “Carciofo d’oro” e una pergamena altresì, alla presenza dell’assessore Davide D’erba e dell’atleta Francesco Bennici che ha partecipato alle Olimpiadi, è stato assegnato alla velocista azzurra dei 200 e 400 metri Alice Mangionse di Niscemi, terza ai campionati italiani assoluti ed in gara attualmente agli Europei in Polonia (il premio è stato ritirato dai genitori). Un premio “Carciofo d’oro” per il sociale, alla presenza del presidente della Confraternita Giuseppe Manduca, del vicario foraneo don Lillo Buscemi, è stato conferito al dottor Sorriso, il fisioterapista di Niscemi Dario Cirrone, fondatore dell’Ansabbio, associazione che con la “Star terapy” si occupa di dare sollievo ai bambini ospedalizzati e ammalati di tumore dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna e di altri centri ospedalieri del territorio. “Standing ovation” per l’ospite canora Chiara Internullo venuta a Niscemi insieme a Dario. Infine un”Premio carciofo d’oro” per meriti imprenditoriali è stato assegnato alla famiglia Panarisi dell’azienda “La Solaris”. I premi “Cariofo d’oro” (collane d’oro con medaglie contenenti incisioni dello stemma del Comune e del carciofo) sono stati realizzati artigianalmente dall’orafo Giovanni Reina.

Last modified on Sabato, 17 Agosto 2019 14:13
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.