Gela: «Liberaci dai nostri mali», dal reato al cambiamento. Domani alla libreria Orlando la presentazione dell'inchiesta condotta nelle carceri italiane da Katya Maugeri

Mercoledì, 24 Luglio 2019 20:22 Written by  Published in People

Un'indagine che va oltre il reato, quella realizzata dalla giornalista siciliana Katya Maugeri in "Liberaci dai nostri mali. Inchiesta nelle carceri italiane: dal reato al cambiamento", con la prefazione di Claudio Fava e la postfazione del giornalista de "La Repubblica", Salvo Palazzolo, edito dalla Villaggio Maori Edizioni.

Un viaggio inchiesta nelle carceri, arricchito dal progetto fotografico di Alessandro Gruttadauria. Chi è un detenuto? E cos'è il suo reato? Una colpa pietrificata, immutabile o un percorso destinato a un’evoluzione? Se ne discuterà alla libreria Orlando (Corso Vittorio Emanuele, 373) il giovedì 25 luglio alle 19.00. A dialogare con l'autrice, il giornalista Jerry Italia e Rosanna Marchisciana, insegnante al carcere di Gela. Sette detenuti raccontano le loro storie, i loro errori, le loro debolezze, i rimpianti e la speranza di costruire un nuovo progetto di vita. L'autrice indaga le vite dietro le sbarre di chi, oltre agli errori commessi e l’etichetta di «carcerato», rimane un essere umano. Non c’è assoluzione nelle sue riflessioni: nelle sue «ore d’aria» annota le sue emozioni di intervistatrice e riesce a raccontare le difficili condizioni psichiche di chi ha commesso un reato, e di chi, fuori da una cella, ha lasciato rimpianti e sogni. "Liberaci dai nostri mali" non è solo un’inchiesta: è il racconto di una realtà di cui bisognerebbe avere coscienza, superando sbarre, muri e pregiudizi.

 

 

Last modified on Giovedì, 25 Luglio 2019 08:51
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.