Gela: sacchetti di rifiuti in spiaggia, immondizia ovunque. Divelti anche i sigilli dalla scaletta pericolante. Inizia l'estate, è il trionfo dell'inciviltà Featured

Martedì, 18 Giugno 2019 11:53 Written by  Published in Cronaca

Dopo il primo vero fine settimana di mare il litorale paga un prezzo molto alto all'inciviltà. A partire dalla zona dei lidi accanto alla Rotonda Est ad esempio, la spazzatura la fa da padrone, ben ammonticchiata in piccoli cumuli attorno ai pochi cestini per i rifiuti o, peggio ancora, giace sparsa ovunque sulla sabbia appena sotto il muro di recinzione.

Stessa situazione poche decine di metri più avanti dove i rifiuti occupano marciapiedi e aiole. Una condizione di degrado che si trova lungo tutti i quattro chilometri del lungomare federiciano, con zone che però la subiscono più di altre. Una di queste è quella adiacente alla spiaggetta di Ospizio Marino, una delle poche spiagge libere della zona. Dopo l'incendio di qualche giorno fa, spazzatura ed erbacce avevano cominciato a rifare capolino, in più la scaletta di accesso in legno era diventata davvero pericolante, tanto da costringere il comune a interdire il passaggio. Divieto che però è stato ignorato dai cittadini che imperterriti hanno violato i sigilli e hanno ripreso a scendere lungo gli scalini pericolanti. 

(Tutti i particolari nel servizio di Jerry Italia)

 

Last modified on Martedì, 18 Giugno 2019 12:10
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.