Morte sulla Gela - Piazza Armerina, perde la vita un operaio di 34 anni. Altre tre persone ferite. La vittima lavorava in un'azienda dell'indotto Featured

Lunedì, 13 Maggio 2019 21:15 Written by  Published in Cronaca

Un morto e due feriti e una donna in gravidanza - la compagna dell'uomo deceduto - colta da malore dopo avere appreso la notizia. È questo il bilancio di un incidente avvenuto ieri sera all'altezza del bivio Camemi, sulla SS 117 Bis, strada che collega Gela e Piazza Armerina.

La vittima è Roberto Muscia, di 34 anni che viaggiava a bordo di una Peugeot di colore bianco. Due i feriti che viaggiavano a bordo delle vetture coinvolte nell'incidente.

L'operaio è morto sul colpo. Lascia la compagna che è in attesa di un bambino. La donna, appresa la notizia e recatasi sul posto, è stata colta da malore. Sia la giovane che gli altri feriti coinvolti nell'incidente sono stati trasportati in ospedale. Ancora in corso di accertamento le cause dello scontro, forse dovuto al fondo reso viscido dalla pioggia. 

Muscia, originario di San Michele di Ganzaria, lavorava in una ditta dell'indotto industriale di Gela.

I rilievi e le indagini di rito sono stati eseguiti dalla Polizia Stradale. 

L'uomo è morto sul colpo. La tragedia è avvenuta poco prima delle ore 19.

Dolore e rabbia a San Michele, dove ricordano Roberto come un "gigante buono", ben voluto, appassionato di musica e fan dei Nomadi. L'uomo era molto conosciuto anche a Gela, dove lavorava per una importante ditta dell'indotto industriale.

Last modified on Martedì, 14 Maggio 2019 08:10
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.