Print this page

Niscemi: Dirigenti Pd contro il ministro dell'Istruzione Bussetti. «Ha offeso gli insegnanti del Sud, si impegni lui di più per la Scuola»

Martedì, 12 Febbraio 2019 17:30 Written by  Published in People
Rate this item
(0 votes)

«Al Sud servono più fondi per la Scuola, ma gli insegnanti devono impegnarsi di più», la dichiarazione è di un paio di giorni addietro, rilasciata dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti. Un'affermazione che non è piaciuta molto a vari esponenti politici e rappresentanti del mondo della scuola. A iniziare dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, risentito dopo le parole del ministro leghista conseguenti a una visita ad Afragola, comune dell'area metropolitana di Napoli. 

Critici anche i dirigenti del Partito democratico di Niscemi, il segretario cittadino Enzo Salvo, il presidente dell'unione comunale, Franco Di Dio e la capogruppo consiliare, Rosetta Cirrone Cipolla che ritengono le parole del ministro della Lega «offensive e inaccettabili».

«Ricordiamo - spiegano - al ministro della Lega che gli insegnanti meridionali non solo sono competenti e lavorano spesso in situazioni educative precarie, ma sostengono con il loro proficuo e apprezzato lavoro anche l'offerta formativa del Nord, poiché molti di essi prestano la loro opera fuori dalla Sicilia. Nel Sud non occorrono bravi insegnanti, che già abbiamo. Servono il tempo pieno, il tempo prolungato, strutture efficienti e un patto socio educativo che il ministero dell'Istruzione dovrebbe promuovere tra la Scuola, gli enti locali e le associazioni, perché nel tempo extrascolastico i nostri ragazzi siano accompagnati nel loro processo di sviluppo all'interno di contesti positivi e stimolanti».

I vertici locali Dem chiedono ai parlamentari del Pd di farsi promotori di un'interrogazione parlamentare per un audizione in Parlamento del ministro Bussetti per quanto dichiarato in modo non veritiero è offensivo per il corpo insegnante.

Last modified on Martedì, 12 Febbraio 2019 17:56
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.