Print this page

Gela: un altro bar distrutto dal fuoco, auto carica di copertoni utilizzata come «torcia». L'incendio si è propagato alla veranda e all'interno del locale Featured

Martedì, 08 Gennaio 2019 09:23 Written by  Published in Cronaca
Rate this item
(0 votes)

Un altro bar devastato dalle fiamme, ancora una notte da incubo sul fronte dell'ordine pubblico in città. Malgrado gli arresti, le operazioni di Polizia e Carabinieri, la mala non si ferma. 

Stavolta a farne le spese è stato il bar «Controsenso», sulla Statale 115, all'ingresso di Roccazzelle. Il locale è stato distrutto da un rogo appiccato attraverso un'autovettura, probabilmente rubata. La vettura, carica di copertoni usati e si pensa anche di benzina, è stata parcheggiata dai malviventi sotto la tettoia, davanti al bar, e poi data alle fiamme. Il fuoco si è subito propagato agli infissi e alla struttura muraria del locale, ora inagibile. Il calore ha fatto esplodere le vetrine, il fumo e la furia delle fiamme hanno seminato danni e rovina anche all'interno della sala. Ai gestori si è presentato uno spettacolo devastante: vetri in frantumi ovunque, sedie e tavoli danneggiati, pareti annerite, attrezzature rese inutilizzabili dal calore generato dalle fiamme.

L'allarme è arrivato ai vigili del fuoco poco dopo le 23.30.

Sul posto sono poi arrivate le «Gazzelle» dei Carabinieri, che hanno avviato le indagini. L'auto, dopo le operazioni di spegnimento, è stata subito rimossa e trasferita in un deposito giudiziario per essere sottoposta ai rilievi scientifici, alla ricerca di prove che possano portare all'identificazione degli autori del rogo.

Il bar, l'estate scorsa, aveva subito un primo avvertimento. Malviventi avevano accatastato alcuni copertoni e sedie in plastica davanti all'ingresso e avevano appiccato il fuoco. Danni lievi, sembrava una ragazzata. Alla luce di quanto accaduto la scorsa notte, evidentemente, era un primo messaggio. Il bar da circa un anno era stato preso in gestione da un giovane.

L'ennesimo ragazzo deciso a rimanere, a investire in una città morente. Oggi quel ragazzo è l'ennesima vittima. Come Cristian, Salvatore, i titolari degli altri due locali distrutti da attentati nell'autunno scorso. Un altro giovane che oggi si ritrova avvilito, amareggiato e con un pugno di mosche in mano.

 

Last modified on Martedì, 08 Gennaio 2019 10:02
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.