Print this page

Precari dell’Asp in scadenza, l'allarme del Nursind: «Subito le proroghe, siamo a fine anno e con le feste gli uffici saranno chiusi. Disagi in vista in tanti reparti e alla centrale operativa 118 di Caltanissetta»

Sabato, 15 Dicembre 2018 11:39 Written by  Published in People
Rate this item
(0 votes)

«Subito il rinnovo dei contratti del personale a tempo determinato. Siamo prossimi alla fine dell’anno e con l’avvento delle festività natalizie saranno diversi i giorni durante i quali, ovviamente, saranno chiusi gli uffici competenti».

È l’allarme lanciato da Giuseppe Provinzano, segretario territoriale del Nursind di Caltanissetta, che in una nota inviata al commissario straordinario dell’Asp nissena, Maria Grazia Furnari, ricorda che «a due settimane dalla fine dell’anno ci ritroviamo a dover affrontare il problema della scadenza degli incarichi per il personale a tempo determinato. In altre Asp siciliane, i contratti ai tempo determinato sono stati rinnovati – prosegue Provinzano - mentre qui a Caltanissetta sembrerebbe che ci sia una disparità di trattamento per il personale infermieristico e del comparto. Corre l’obbligo da parte nostra ricordare che, la direttiva assessoriale dello scorso 8 novembre, a firma dell’assessore alla Salute, Razza in merito alla scadenza dei contratti a tempo determinato, dava indicazione alle varie aziende sanitarie e ospedaliere di ricorrere alla proroga dei contratti della durata di un anno, per assicurare il mantenimento dei livelli essenziali di assistenza e l’efficiente erogazione dei servizi sanitari, altrimenti compromessi da una persistente e cronica carenza di personale sanitario. Ad oggi invece non conosciamo quali siano le intenzioni dell’Asp circa la proroga dei contrattisti a termine. Ecco perché chiediamo di intervenire immediatamente su questa problematica per una efficiente erogazione dei servizi sanitari nei confronti dell’utenza».

Last modified on Sabato, 15 Dicembre 2018 11:48
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.