Guidare dopo aver bevuto alcolici è severamente vietato dal codice della strada. Ne sa qualcosa un automobilista di Gela, incappato nei controlli della Polizia Stradale, che durante il fine settimana hanno eseguito diversi controlli, sia nei centri abitati che sulle strade di competenza.

Organici della magistratura ridotti al lumicino, ma ritenuti insufficienti anche quando i posti sono coperti. Questo a causa del notevole carico di lavoro.

I poliziotti della squadra amministrativa del Commissariato di Polizia, a Niscemi, nel corso di specifici servizi, hanno eseguito sette controlli amministrativi presso esercizi pubblici del centro storico cittadino che detengono apparecchi newslot.

La Procura della Repubblica di Gela ha concluso le indagini preliminari con richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dell'amministratore unico della società “Ambiente Italia S.r.l.”, appaltatrice del servizio di perlustrazione e accalappiamento dei cani randagi.

Polizia di Stato, disposti i rinforzi del Viminale per la Questura di Caltanissetta e i Commissariati di Gela e Niscemi. Da ieri sono undici i poliziotti in più in servizio alla Questura di Caltanissetta, assegnati dal Dipartimento secondo il Piano di Potenziamento disposto dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli.

La mafia «spara» di meno ma si dedica prettamente allo spaccio di droga, alle estorsioni, ad affari in grado di garantire accumulo di denaro.

Un operaio di 56 anni (I. C. le iniziali) è rimasto gravemente ferito in un incidente avvenuto in un cantiere dell'indotto industriale.

Nuovo blitz con pattuglie interforze di Guardia di Finanza e Polizia Municipale per tentare di ridurre, se non debellare il fenomeno del commercio ambulante irregolare.

«Mare magnum» è il nome dell'operazione condotta alle prime luci dell'alba dalla Polizia di Stato di Caltanissetta che ha dato esecuzione a 15 ordinanze di applicazione di misura cautelare, di cui 14 in carcere e una ai domiciliari. Tutti gli indagati sono accusati di aver fatto parte di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti, principalmente del tipo hashish, operante tra Palermo, Caltanissetta e la provincia di Agrigento.

Un traffico di droga tra le province di Caltanissetta, Agrigento e Palermo è stato scoperto dalla Polizia di Stato che alle prime luci dell'alba ha eseguito 14 ordinanze di custodia in carcere e una agli arresti domiciliari.