Sono 16 le dipendenti della Società Cooperativa “Azione sociale” che assistono nei tre Circoli didattici e nei due plessi delle scuole medie della città gli alunni diversamente abili e che dal mese di ottobre dell’anno scorso, ovvero dall’inizio dell’anno scolastico, non hanno ancora percepito nessuna paga.

Come è tradizione religiosa e popolare per la giornata del Venerdì Santo, oggi pomeriggio alle 14.30, il gruppo dei “lamentaturi”, torna a eseguire in piazza Vittorio Emanuele e in tutto il percorso della “Via Crucis” ponendosi dietro la vara del simulacro di Gesù con la croce sulle spalle, “u lamentu”, l’antico canto dialettale straziante sulla passione di Cristo. 

. Sono fortemente sentite in città le celebrazioni della “Settimana Santa”, caratterizzata da sacre rappresentazioni di antiche origini religiose e popolari. La sera del giovedì Santo vengono visitati nelle chiese parrocchiali gli altari della Reposizione, allestiti con tende pregiate e composizioni floreali, nei quali è conservata in un’urna l’Eucarestia, istituita durante l’ultima cena di Gesù. 

Tira un gran bel sospiro di sollievo la formazione Under 17 della Nuova Niscemi, per avere conseguito tra le mura amiche dello Stadio comunale “Santa Maria” la salvezza nella giornata conclusiva del Campionato di calcio regionale del girone E. 

I cani, amici fedeli dell’uomo e che lo amano incondizionatamente. E l’uomo spesso ingrato e privo di cuore abbandona gli amici a quattro zampe per strada ad un crudele destino. 

Gemellaggio a Palazzo di città, fra le Consulte giovanili dei Comuni di Niscemi e Gela, al fine di istituire e consolidare un rapporto di collaborazione orientato alla promozione di iniziative volte alla trattazione delle problematiche giovanili del territorio e all'attuazione di proposte capaci di sostenere i giovani nelle scelte che riguardano il loro futuro.

Con la benedizione delle palme e dei ramoscelli di ulivo, iniziano domani le manifestazioni della “Settimana Santa” e con il gruppo della Parrocchia “Anime Sante del Purgatorio” costituito da circa 50 componenti del quale è fondatore e regista il parroco don Lillo Buscemi, che metterà in scena con il patrocinio del Comune la “Rappresentazione sacra della Passione di Gesù”.

Il Museo Civico, non è solo un luogo di conservazione di antichi reperti che rendono immortale il passato storico della città e la storia naturale del territorio, ma anche un laboratorio culturale permanente di crescita e formazione, aperto alla partecipazione popolare.

Pagina 1 di 99