Riesi: il maresciallo maggiore Alessandro lascia la caserma, nuovo incarico al comando Carabinieri di Barrafranca

Sabato, 01 Dicembre 2018 15:08 Written by  Published in People

È tempo di partenza per il comandante della stazione dei carabinieri di Riesi  Rosario Alessandro, 46 anni.

Tra qualche giorno il maresciallo maggiore inizierà a guidare la stazione della Benemerita di Barrafranca, centro con diverse problematiche da affrontare.

Undici anni di servizio prestati con grande devozione nel territorio. Una zona che conosce da tempo, già dal 1998 quando da giovane, inizia ad addentrarsi nei meandri di una terra dalle mille problematiche e sfaccettature. Originario della provincia di Salerno, è giovane quando arriva a Riesi ma un buon comandante come il maresciallo Angelo Bellamacina lo avvia al servizio dell’Arma dei Carabinieri tra le mille difficoltà di una terra alquanto «granitica». Mazzarino, Riesi, Gela, Serradifalco. Per anni opera in Comuni che raccontano spaccati di storia e difficoltà, che il giovane maresciallo sa fronteggiare con passione e dedizione al servizio.

Nel 2007 ritorna a Riesi per dirigere la stazione Carabinieri. Varie sono le operazioni che coordina nel territorio nel tempo. Dalle estorsioni a Zonin ai drammatici omicidi. Uno in particolare lo colpirà profondamente. Quello di un padre, presunto omicida del figlio. Il delitto del giovane imprenditore Piero Di Francesco. Già dalle prime battute delle indagini il comandante percepisce che è un caso di omicidio. Numerosi i blitz antimafia, le operazioni antidroga con ritrovamento di molte piantagioni di canapa indiana e per stanare la macro e micro criminalità nel territorio, quelle coordinate dal maresciallo, sotto la direzione del Reparto Territoriale di Gela guidato dal tenente colonnello Antonio De Rosa e del Comando Provinciale di Caltanissetta dei Carabinieri.

Incessante è stato negli ultimi anni l’impegno profuso dal maresciallo maggiore e dei suoi uomini per contrastare anche la micro criminalità, le rapine ed i furti, soprattutto quelli consumati in due abitazioni, che avevano reso insonni le notti dei riesini. Tempestivo risultò l’intervento dei carabinieri e del maresciallo sul posto per evitare l’assalto al bancomat dell’Istituto di credito Intesa San Paolo. I malviventi, infatti, intimoriti dall’arrivo dei militari lasciarono tutto, anche i mezzi dinanzi alla banca, con i quali volevano tentare il colpo. In tutti questi anni il comandante ha avuto modo di confrontarsi anche con la società riesina percependone pure i mutamenti culturali.

«Mi spiace lasciare Riesi - dice il comandante Alessandro -. Ho accolto con entusiasmo il nuovo incarico assegnatomi. Mi appresto a operare a Barrafranca con tanta voglia di fare. I validi militari che lascio qui in caserma proseguiranno certamente con impegno il lavoro sinora svolto. In tutti questi anni di servizio a Riesi ho percepito un maggiore spirito collaborativo dei cittadini con i carabinieri. Prima erano più restii».

Sempre attento al territorio e alle sue esigenze, il comandante è stato premiato alcuni mesi fa, per l’operato svolto. Un elogio dal comandante della legione Sicilia dell’Arma, Generale di Brigata Riccardo Galletta che ha riconosciuto la «spiccata professionalità ed elevato spirito di sacrificio, il costante lodevole impegno nell’assolvimento dei propri doveri ed il conseguimento di risultati di assoluto rilievo in ogni settore del servizio, che riscuotevano l’unanime apprezzamento dei superiori e della cittadinanza, contribuendo ad innalzare il prestigio dell’istituzione».

La caserma di Riesi sarà diretta dal vice comandante Alessio Santagata.

Last modified on Sabato, 01 Dicembre 2018 16:07
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.