Niscemi: finanziamento della Regione per restauro del palazzo comunale. Il sindaco: «Ho voluto il progetto da ex assessore e l’ho riapprovato con la mia giunta comunale»

Mercoledì, 13 Giugno 2018 12:33 Written by  Published in People

L’assessorato Regionale delle Infrastrutture e della mobilità – politiche urbane ed abitative, ha emesso il decreto di finanziamento che con una somma di 1 milione e 100 mila euro consentirà la realizzazione dei «Lavori di manutenzione straordinaria del Palazzo comunale».

Si tratta di un progetto esecutivo inerente i lavori di restauro del Palazzo di città che è stato deliberato nel 2015 dalla passata Giunta comunale della quale il sindaco Massimiliano Conti era assessore ai lavori pubblici e che avendolo fortemente voluto, lo ha poi riapprovato con l’attuale Giunta comunale che presiede. È stato infatti proprio il sindaco Massimiliano Conti ad avere ritirato personalmente martedì mattina a Palermo, presso l’assessorato Regionale alle infrastrutture, il decreto di finanziamento dei lavori di restauro del Palazzo di città. Al mantenimento del progetto presentato dal Comune di Niscemi, finanziato con i fondi del «Patto per il Sud» si è adoperato l’assessore Regionale alle infrastrutture Marco Falcone.

Il decreto di finanziamento emesso dalla Regione siciliana adesso, consente al Comune di Niscemi di potere espletare in tempi brevi la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di restauro del Palazzo di città all’impresa aggiudicataria.

«Ringrazio i progettisti - afferma il sindaco Massimiliano conti - i tecnici degli uffici comunali della Ripartizione tecnica che ci hanno lavorato, nonché l’assessore regionale Marco Falcone ed Enzo Marchingiglio che lo collabora. Ci attendono adesso altre sfide ed obiettivi amministrativi che intendiamo portare a termine a beneficio dell’intera città».

Last modified on Mercoledì, 13 Giugno 2018 12:39
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.