Niscemi: acqua, incontro al palazzo di città tra amministratori e vertici di Caltaqua e dell’Ato Idrico. Disposta turnazione settimanale sperimentale della fornitura idrica ogni 24 ore ai quartieri

Mercoledì, 29 Novembre 2017 11:22 Written by  Published in People

Occorrono interventi radicali a breve, medio e lungo termine, per portare gradualmente e definitivamente a soluzione il cronico problema delle crisi idriche che si verificano spesso in città e che sono causate da varie criticità riconducibili o alle condizioni della condotta, obsoleta in varie zone dell’abitato, o all'insufficiente dotazione idrica da parte di Siciliacque.

Motivi per i quali l’Amministrazione comunale diretta dal sindaco Massimiliano Conti, fortemente impegnata a fronteggiare le croniche crisi idriche che spesso assillano la popolazione ed il problema della turnazione e dell’erogazione dell’acqua ai quartieri, ha chiesto ai vertici di Caltaqua e dell’Ato idrico nel corso di un incontro svoltosi al Palazzo di città, l’attuazione di specifici interventi, che ritiene essenziali per rendere efficiente il servizio idrico. All’incontro presieduto dal sindaco Massimiliano Conti, affiancato dal vicesindaco Pietro Stimolo e dall’assessore Adelaide Conti, sono intervenuti il vice direttore di Caltaqua Andrea Gallè insieme ai collaboratori che operano nella gestione delle reti idriche, nonché il direttore tecnico dell’Ato Idrico Angelo Martorelli.

Presenti anche il presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici ed i consiglieri Alessandra Lo Monaco, Gesuè Allia, Rosa Cirrone Cipolla, Marco Preti e Salvatore Placenti. Il primo cittadino, ha puntualizzato durante l’incontro la necessità di una maggiore fornitura idrica da parte di Siciliacque, di rendere più tempestivi gli interventi di ripristino della rete idrica in caso di guasto, la costante erogazione dell’acqua provenienti dalle sorgenti di Polo e Mascione gestite da Caltaqua, nonché di incrementare la turnazione dell’erogazione idrica ai quartieri della città. Il sindaco Massimiliano Conti, ha anche chiesto ai vertici di Caltaqua e Ato Idrico di provvedere a rimborsare il canone idrico agli utenti della città che lo hanno regolarmente versato alla società, malgrado la mancata erogazione dell’acqua che si è protratta a lungo in occasione della perdurante crisi idrica che si è verificata nel mese di giugno scorso. Al riguardo è previsto a giorni un incontro presso l’Ato idrico per trovare delle soluzioni alternative, considerato che per questi casi non sono previsti dal vigente metodo tariffario predisposto dall’Autorità nazionale (AEEGSI) rimborsi diretti all’utenza.

Durante l’incontro si è concordata per i quartieri di Niscemi una turnazione sperimentale dell’erogazione idrica a giorni alterni guardando all’obiettivo finale di una quotidiana erogazione dell’acqua. É stata anche disposta l'attivazione, a breve, di numerosi cantieri per il ripristino della rete idrica cittadina, finalizzati alla riduzione delle perdite, in attesa che venga finanziato il progetto di ammodernamento della rete idrica, per circa 4 milioni di Euro, che sarà presentato quanto prima alla Regione Siciliana.

«L’obiettivo della soluzione radicale di tutti i problemi idrici sarà raggiunto - ha detto il sindaco Massimiliano Conti - invitando nel contempo i cittadini a richiedere a Caltaqua l’attivazione del servizio gratuito di SmsAlert, che consente di ottenere immediatamente informazioni sulla turnazione idrica e sugli eventuali disservizi.

Il vicedirettore generale di Caltaqua Andrea Gallè, dal canto suo, ha ribadito: « Piena disponibilità a lavorare in stretta sinergia e in pieno raccordo con l'Amministrazione nell'interesse prioritario del potenziamento dell'efficienza del servizio idrico, dando continuità a tutti gli investimenti con fondi privati che la società ha messo in atto nel corso degli ultimi anni».

Last modified on Mercoledì, 29 Novembre 2017 11:24
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.