Niscemi: la bufala e crema di pistacchio incorona Schembri, è lui il miglior pizzaiolo d'Italia. Ai campionati nazionali premiata la sua «Las Vegas»

Lunedì, 25 Novembre 2019 11:59 Written by  Published in People

Successo pieno dello chef e pizzaiolo niscemese Giuseppe Damiano Schembri al Campionato “Miglior pizzaiolo d’Italia” promosso dalla “Scuola italiana pizzaioli” e che si è svolto a carattere nazionale in un Hotel di Catania sito ai piedi dell’Etna, dotato anche di un polo logistico e commerciale più grande dell’isola. 

Alla competizione di preparazione della pizza caratterizzata dalla sola categoria “Pizza classica” sul tema “Pistacchio di Bronte”, hanno partecipato 30 pizzaioli provenienti da tutta la penisola, fra i quali Giuseppe Damiano Schembri. Una sfida a base di uno degli ingredienti selezionati dalla redazione di Pizza e Pasta Italiana, il Pistacchio di Bronte, come omaggio al territorio ospitante della gara. Lo chef pizzaiolo di Niscemi ha preparato una pizza “Las Vegas” con impasto a 36 ore di lievitazione a base di farine di grani antichi, Maiorca integrale, Tumminia, Italmil blu che ha creato con la collaborazione dei campioni mondiali Giuseppe Lapolla, Marco Degli Schiavi, Salvatore Vella e degli sponsor Giuseppe Giarracca, Marco Crescimone, Salvatore Vella, Angelo Seria e Antonio Bruccoleri. Il piazzaiolo niscemese ha così condito la sua “Las Vegas” con mozzarella di bufala, crema di zucca, salsiccia di maialino nero delle Madonie, crema di pistacchio di Bronte e taralli di grano arso. All’uscita dal forno di tutte le pizze, una giuria costituita da esperti del settore a carattere internazionale, ha così disposto la qualificazione al primo posto di Giuseppe Damiano Schembri, il quale, come miglior pizzaiolo d’Italia del Campionato, è stato premiato con un Trofeo e la consegna di un attestato.

 

 

Last modified on Lunedì, 25 Novembre 2019 12:25
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.