Niscemi: «Senza di lei», il romanzo di Emanuele Verdura. L'esperienza dell'abbandono, una madre che lascia il figlio, il dolore del ragazzo nella toccante opera dello scrittore

Martedì, 09 Luglio 2019 20:20 Written by  Published in People

Emanuele Verdura, originario di Niscemi, laureato in pedagogia, docente e formatore in Lombardia è interprete sensibile dei fenomeni sociali contemporanei che si manifestano spesso con il disagio e che sono anche conseguenza della crisi della famiglia, elemento portante della società. E continua a pubblicare opere di narrativa, poesia e saggi. 

“Senza di lei” infatti, è il titolo del romanzo più recente. Un testo che racconta del grande vuoto affettivo sofferto da Pedro, un ragazzo peruviano, il quale vivendo in Italia con la famiglia, si è trovato a vivere la dolorosa esperienza dell’assenza della madre, che invaghitasi, ha abbandonato il figlio ed il marito per andare a vivere con un altro uomo. La sofferenza affettiva del ragazzo causata dall’assenza della madre, si manifesta con atteggiamenti più scontrosi e taciturni, fino al punto che si isola dai compagni di classe ed assume un comportamento strano con gli insegnanti. Per Pedro è innaturale che una madre possa abbandonare un figlio per cui si mette a cercarla con perseveranza con l’intento di convincerla a tornare in famiglia. Obiettivo che il ragazzo riesce a raggiungere determinando un ravvedimento sia nella madre che nell’uomo di cui la donna si era invaghita. Entrambi infatti si ricongiungono con le rispettive famiglie che avevano reciprocamente abbandonato per stare insieme. Una storia sofferta come tante quella del romanzo, che si conclude a lieto fine con il ricongiungimento di due famiglie che si erano smembrate e che per tale ragione offre notevoli spunti di riflessione sul grande valore affettivo e sociale della famiglia.

Last modified on Martedì, 09 Luglio 2019 20:36
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.