Riesi, rideterminazione della pianta organica e tagli al personale: Cgil, Cisl e Uil proclamano lo stato di agitazione dei dipendenti comunali

Domenica, 12 Maggio 2019 09:42 Written by  Published in People

Proclamato da domani lo stato di agitazione dei lavori dipendenti comunali.

Lo comunicano le organizzazioni sindacali rappresentative del personale Funzione Pubblica Cgil, Cisl e Uil congiuntamente alla Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu), in una nota indirizzata al Prefetto di Caltanissetta, alla Commissione Nazionale di Garanzia ed al sindaco. Una decisione intrapresa dai sindacati dopo l’assemblea dei lavoratori di venerdì scorso ed a seguito della comunicazione del sindaco di aver dato direttive agli uffici comunali per una rideterminazione della pianta organica con massimo 59 dipendenti.

«L’assemblea dei lavoratori - affermano nella nota i rappresentanti sindacali di FP Cgil, Cisl e Uil Rosanna Moncada, Gianfranco Di Maria e Massimiliano Centorbi – all’unanimità ha rivendicato il legittimo diritto in ordine al proprio futuro occupazionale considerato che il sindaco del Comune nel corso della delegazione trattante de 7 maggio ha comunicato di aver dato mandato di procedere alla rideterminazione della pianta organica del personale che avrebbe dovuto prevedere una riduzione a 59 dipendenti, per ragioni politiche e per garantire i servizi essenziali alla cittadinanza. Considerato che ad oggi i dipendenti in servizio presso il Comune di Riesi ammontano a 112 unità, più due esperti esterni incaricati dal sindaco, considerato altresì che non risultano piani triennali del fabbisogno del personale predisposti ai sensi delle normative vigenti dove si individuano eccedenze del personale, le sottoscritte segreterie sindacali, insieme a tutti i lavoratori dipendenti, non possono accettare e condividere che possano sussistere motivazioni di ordine politico per ridurre il numero del personale dipendente in servizio in modo così drastico e che peraltro non corrisponde ad alcun criterio normativo previsto».

«Riteniamo gravissima – sostengono i sindacati - la posizione assunta da parte del sindaco nei confronti dei dipendenti che sentono calpestata la propria dignità di lavoratori al servizio della cittadinanza e della comunità. Si ribadisce pertanto la proclamazione dello stato di agitazione e trascorsi i termini previsti per le procedure di raffreddamento verrà comunicata la data dello sciopero».

Last modified on Domenica, 12 Maggio 2019 09:43
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.