Una nuova associazione è approdata nel panorama cittadino del terzo settore, con l’allestimento di un banco espositivo all’interno dell’antico e suggestivo chiostro del Museo Civico, dove nei giorni scorsi si è svolto il Mercato dell’artigianato. Si tratta dell’associazione in corso di accreditamento denominata “Cheognunofacciailsuo Onlus” di cui è presidente provvisorio Luigi Di Martino.

È di Niscemi una delle reginette che si stanno attualmente contendendo la passerella del concorso di bellezza “Miss Italia”, il più importante della penisola.

Anche quest’anno con la direzione artistica del maestro Alfonso Di Martino e il patrocinio del Comune, sta per essere definita all’Oasi Stizza “Madonna del Buon Consiglio” l’organizzazione della 16esima edizione del Festival dei Giovani “Stizzamusic”, il cui svolgimento è previsto giovedì 29 e venerdì 30 agosto con inizio alle 21”.

Fratelli d’Italia, il partito politico guidato in ambito nazionale da Giorgia Meloni, avrà presto un circolo in città per proiettarsi come solido punto di riferimento nell’area politica del centrodestra.

Nell’ambito dei festeggiamenti estivi in onore della Madonna del bosco, Patrona di Niscemi, è stata un successo la prima edizione del “Carcifo d’oro”, saggio spettacolo di danza che con la direzione artistica di Toni Mantello dell’associazione di danza sportiva “One free time center”, hanno presentato e curato i maestri di ballo Salvo Falcone e Sonia Alessi.

Due i premi letterari che sono stati conferiti recentemente al poeta niscemese Francesco Margani (nella foto), all’Undicesima edizione del Concorso Nazionale di Poesia “Città di Chiaramonte Gulfi”.

In occasione del mercatino dell’artigianato che domani sarà allestito all’interno del suggestivo e antico chiostro del Museo civico della città, il maestro d’arte Rosario Ticli di Niscemi, residente sin da giovane a Pavia, dove vive e lavora, ha realizzato un ritratto del compianto geometra Totò Ravalli, suo amico e primo direttore della struttura museale.

Tanta paura ieri mattina in via XX settembre, dove in una casa sita al numero civico 302 abitata dai coniugi Gaetano Conti e Maria Ferranti, rispettivamente di 84 e 81 anni, a causa di una fuga di gas dal fornello della cucina dimenticato con la manopola aperta, si è verificata una terribile esplosione che ha danneggiato l’immobile.

Pagina 1 di 109