È stato approvato ieri dal Consiglio Comunale il nuovo Regolamento delle entrate tributarie, un provvedimento innovativo che spinge fortemente il Comune di Delia sulla via della semplificazione e dell’efficienza amministrativa.

Un progetto per dare più spazio e valore alle buone notizie e pratiche, finalizzato a cambiare l’attuale modo di fare informazione, dove spesso è quasi tutto al negativo. Si tratta del progetto «The Bright Side – Il lato buono dell'informazione», un blog nato da un’idea di Tonino Esposito, al quale ha aderito il «Secondo Circolo didattico».

Ci sarà l'intera delegazione locale al congresso provinciale del movimento del Presidente, Nello Musumeci, Diventerà Bellissima. I lavori si aprono nel pomeriggio, all'Hotel Ventura di Caltanissetta.

La spaccatura nel centrodestra, le acque agitate in Forza Italia e i tanti nomi che circolano. Abbiamo chiesto il punto di vista di Eugenio Catania, ex assessore, dirigente provinciale forzista e uomo vicino a Michele Mancuso. 

Quindi si va verso una candidatura di Salvatore Scerra?

Personalmente, non sono contrario alla candidatura di Salvatore Scerra. O a quella di Emanuele Maniscalco. Anzi sarei pure contento di contribuire a una svolta storica per la città. Sostenere due risorse come loro sarebbe un atto di estremo coraggio per il partito, ma non posso condividere il metodo con cui l'onorevole Bartolozzi, sin dal suo ingresso in Forza Italia, sta agendo. Spaccando il partito e la coalizione.

Spacca? L'impressione è che invece voglia unire e ricucire.

Non credo. Le azioni della nostra deputata rivelano inesperienza politica, ha aperto uno scontro insanabile tra le diverse sensibilità del partito che ha già condannato Forza Italia ad essere succube e non attore protagonista di questa campagna per le amministrative 2019. Per cosa poi? Per mettersi contro chi, avendo messo a disposizione la propria piattaforma elettorale (parlo di Mancuso) gli ha consegnato l'opportunità di diventare deputato, senza un giorno di militanza nel partito.

Scusi Catania, lei di quali azioni sta parlando?

Da "persona delle istituzioni" come si definisce sta calpestando le istituzioni del partito di cui fa parte (coordinatore cittadino e provinciale). Convoca riunioni a nome di Forza Italia senza rispettare gli organi competenti del partito.

Ma lei non crede che ci sia una strategia politica dietro?

La verità è semplice non c'è alcuna strategia, ma ci sono solo decisioni poco lucide.

Cosa pensa che accadrà?

Pino Federico farà le sue liste fuori da forza Italia.

Cosa farà la Bartolozzi?

Da esponente del nostro partito dovrebbe far votare Forza Itala e da donna delle istituzioni rispettare le decisioni degli organi di partito. Questa la decisione più logica. Ma temo invece che sosterrà i consiglieri uscenti, ignorando il gruppo che ha contribuito alle ultime due competizioni elettorali. Pervenendo alla vittoria dell'onorevole Mancuso alle Regionali e contribuendo alla sua stessa elezione alla Camera, portando il partito al massimo consenso in città e in provincia.

In rampa di lancio il progetto per la realizzazione del primo depuratore del Comune di Delia.

Avviato all’Istituto d’istruzione secondaria superiore «Leonardo da Vinci» un progetto inclusivo denominato «Oltre l’ostacolo».

L'hanno attesa fino a stamattina alle 8 i residenti di piazza San Giacomo e dintorni. Ma lei, come una bella che si fa attendere, non ha dato segni di presenza. No, non una bella donna in ritardo a San Valentino. 

Degrado e incuria, erbacce, rifiuti e buche nelle strade. A segnalare lo stato di abbandono in cui versa il cimitero, in un comunicato, è la Lega.

Nell’ambito della recente Giornata nazionale contro il bullismo ed il Cyber bullismo, le associazioni Aquilone ed Udicon dirette rispettivamente dal presidente Salvatrice Cipolla e dal rappresentante provinciale Marco Cilio, hanno incontrato con l’adesione della Polizia di Stato gli alunni del Terzo Circolo didattico diretto dalla dirigente Licia Salerno e del Secondo Circolo didattico di cui è dirigente Franco Ferrara.

Ultima puntata questa sera alle 20, su La4 (canale 129 del digitale terrestre) della sesta edizione di «Jak e il suo show» il varietà che Gionatan Valenti, ideatore e direttore del format ha rilanciato artisticamente ad alti livelli nazionali.