Niscemi: assaggi sotto al sole per la classica «Sfingiata» promossa dall'associazione Aquilone. Era slittata di qualche giorno in attesa del bel tempo

Giovedì, 22 Novembre 2018 15:57 Written by  Published in People

«Sfingiata» ieri mattina in piazza Vittorio Emanuele promossa dall'associazione Aquilone, presieduta da Maria Franca Meli, con la partecipazione degli alunni delle quinte classi della scuola primaria, al fine di far conoscere le tradizionali “sfingi” che vengono preparate annualmente in occasione della Festa di San Martino.

La “Sfingiata” è stata posticipata rispetto alla data del 11 Novembre in cui ricorre la Festa di San Martino per fare in modo che potesse svolgersi in piazza in una giornata con il clima favorevole. L’iniziativa, supportata anche dalle associazioni Rangers International di cui è capo delegazione Luciano Meli e dalla locale sezione dell’associazione nazionale polizia penitenziaria di cui è presidente Pino Farruggia, ha consentito in piazza all’interno di tre stand, la preparazione da parte delle socie dell’Aquilone delle tradizionali e gustose frittelle di San Martino ricoperte di zucchero con l’impasto di circa 20 chili di farina e di altri ingredienti. Gli alunni delle quinte classi della scuola primaria della città, accompagnati dalle insegnanti, hanno così degustato le tradizionali “Sfingi” e nell’ambito del progetto “Percorsi di crescita nella legalità” promosso dalle associazioni Aquilone, Assipromos e Rangers, hanno colorato dei disegni a tema in piazza con dei gessetti e giocato anche al “Quizzone”. Sono intervenuti il sindaco Massimiliano Conti per il saluto agli alunni, il quale ha valorizzato l’iniziativa, nonché Margherita Reale che ha parlato dei diritti dell’infanzia. Gli alunni si sono poi esibiti in piazza sul tema dei diritti dell’infanzia con recite e canti curati dalle insegnanti. Presente all’evento anche il dirigente del Commissariato di polizia di Niscemi Alessandro D’Arrigo. La “Sfingiata”, alla quale hanno partecipato gli alunni di 14 quinte classi della scuola primaria della città, ha consentito anche un approfondimento della cultura della solidarietà, fondata nel dare e nel ricevere e che come tale, crea condizioni di reciproco rispetto, di uguaglianza e di sana aggregazione tra coetanei.

Last modified on Venerdì, 23 Novembre 2018 11:34
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.