Gela: «No Halloween, è la notte dei santi del Paradiso», l'oratorio festeggia la gioia. Il parroco: «I nostri defunti non sono mostri, né vampiri» Featured

Martedì, 30 Ottobre 2018 19:53 Written by  Published in Attualità

Cresce in città il desiderio di dare ai giovani un'alternativa ad Halloween. Così, dopo l'iniziativa prevista a Sant'Agostino, con riflessioni e una veglia di preghiera promossa da don Lino Di Dio, anche la principale comunità cattolica si prepara a stare con i giovani, cercando di trasformare la notte horror in festa dei santi e di preghiera: San Domenico Savio, ai Salesiani. 

È stato il parroco, don Paolo Terrana, ad annunciarlo, durante l'omelia della domenica.

Il sacerdote ha esortato le famiglie a instillare nei ragazzi i valori cattolici in luogo di Halloween.

«I nostri cari defunti - ha spiegato Terrana - non sono né vampiri, né mostri o fantasmi. Questa festa tipica della cultura americana dilaga e noi abbiamo il dovere di aiutare i nostri giovani a comprendere i valori della fede e delle tradizioni locali».

L'intera giornata è stata organizzata da don Alfredo Calderoni, sacerdote della casa salesiana.

L'oratorio nel pomeriggio si apre ancor di più ai giovani con diverse iniziative nel nome di Don Bosco.

Non saranno festeggiati i morti viventi, ma sarà celebrato il paradiso. I bambini della catechesi, dalle 17 alle 19, saranno invitati a prendere parte alla festa non con gli abiti di Halloween ma con abbigliamento che richiami i mestieri. Nessuna zucca, magari qualche dolcetto, quello sì, ma della tradizione locale come i frutti di marzapane.

Più tardi, intorno alle 21, la seconda parte della festa, riservata ai ragazzi più grandi e ai gruppi dell'oratorio. Fino a mezzanotte, anche oltre. Poi ci sarà una preghiera di comunione.

Un modo diverso di vivere la notte del 31. Non una festa horror ma la notte del paradiso.

 

(Sopra, a destra, don Paolo Terrana; di fianco, a sinistra), don Alfredo Calderoni).

Last modified on Mercoledì, 31 Ottobre 2018 16:51
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.