Dramma a Gela, nascituro muore nel grembo della madre poche settimane prima del parto. La gestante era all'ottavo mese di gravidenza Featured

Giovedì, 11 Ottobre 2018 11:00 Written by  Published in Attualità

Un destino orribile, una tragica fatalità quella che ha colpito una giovane coppia che ha perso il bambino che stava per nascere. L'episodio si è registrato nei giorni scorsi, presso la divisione di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Vittorio Emanuele. Today24 ha appreso la notizia solo oggi e la riferisce ai lettori.

La struttura sanitaria, purtroppo, ha dovuto affrontare la dura realtà di una gestante che aveva perso il figlioletto che sperava di poter abbracciare da lì a poco. E non sono mancati comprensibili momenti di dolore e rabbia. La giovane donna accusava sintomi allarmanti e si è recata in ospedale, dove purtroppo le hanno comunicato la bruttissima notizia. Il cuore del nascituro non batteva più. I medici non hanno potuto far altro che scontrarsi con la dura realtà. Il bambino che da lì a poco avrebbe dovuto venire al mondo era morto, addirittura da giorni. Temendo che da lì a poco si poteva avere qualche fenomeno di decomposizione del feto, caso che avrebbe potuto avere gravi conseguenze anche per la salute della madre, i sanitari avrebbero disposto il taglio cesareo d'urgenza. Momenti concitati conseguenti e rabbia si sarebbero vissuti in ospedale.

Di routine, in questi casi, i dati clinici vengono acquisiti da Polizia e Carabinieri, per la verifica dei fatti e valutare eventuali responsabilità.

I medici, comunque, non hanno potuto far altro che registrare il decesso e proteggere la gestante da eventuali conseguenze. Una tragica, terribile fatalità che ha tolto la gioia di un figlio a una sfortunata coppia. 

 

(Un neonato in una termoculla, foto di repertorio).

Last modified on Giovedì, 11 Ottobre 2018 11:09
Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.