Niscemi: mostra di reperti bellici a cura dello studente liceale Maida, in esposizione pezzi di particolare pregio storico Featured

Venerdì, 06 Luglio 2018 14:10 Written by  Published in Attualità

Un mostra di reperti bellici che ha suscitato grande interesse, quella allestita da Gaetano Maida, studente liceale, nel corridoio della Biblioteca comunale «Mario Gori».

Un’iniziativa, in occasione della recente conferenza storica svoltasi nella sala della stessa struttura, patrocinata dal Comune e che è stata organizzata dalla locale sezione dell’Associazione nazionale bersaglieri, da Salvo Reale, Stefano Paneforte e Pier Luigi Villari. Una conferenza riguardante la battaglia di Sicilia del luglio 1943 e della quale Gaetano Maida, ha rinvenuto nella Piana di Gela con il metal detector diversi reperti bellici che ha esposto nella mostra, quali un elmetto tedesco mimetizzato con una tela di paracadute statunitense (uno dei pochissimi esemplari presenti al mondo oltre alla Normandia) ed un elmetto americano colpito da una scheggia di bomba.

Tra i reperti di particolare pregio storico esposti, anche cassette portamunizioni, accessori per il rancio, una branda americana pieghevole utilizzata per soccorrere i feriti durante le operazioni tra Gela e Niscemi, bossoli di mezzi pesanti dell'esercito tedesco, di cui uno appartenente ad un Panzer III che ha partecipato al contrattacco tedesco sferrato contro gli americani per ricacciarli in mare, l'altro di un Sd. Kfz.124 Wespe, un semovente prodotto in pochissimi esemplari dei quali 4 presenti all’epoca in Sicilia e che costituisce l'unico bossolo recuperato del suddetto modello, nonché cuffie da pilota della Regia Aeronautica e della Raf utilizzate nelle battaglie aeree nei cieli dell’isola. La mostra di reperti bellici allestita da Gaetano Maida ha avuto una notevole affluenza di visitatori poiché partecipanti alla conferenza ed anche di esperti intervenuti all’incontro.

Gaetano Maida, riceve anche donazioni di reperti bellici per realizzare un museo comprensoriale storico riguardante lo sbarco del 1943 combattuto nei territori di Gela e Niscemi.

Last modified on Venerdì, 06 Luglio 2018 14:30
Alberto Drago

Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.